Valentino Rossi (in versione invernale) è già caldo: test Sepang, Marquez è davanti solo per 118 millesimi

di 

4 febbraio 2015

L’inizio ufficiale della stagione della Moto Gp 2015, con la prima giornata di test a Sepang, è iniziato come era finita l’ultima gara del mondiale 2014 a Valencia, con Marquez davanti a tutti e Valentino Rossi secondo.

Valentino... ci mette il cappello. Foto tratta da twitter

Valentino… ci mette il cappello. Foto tratta da twitter

In Malesia alle ore 11 italiane si è conclusa la pria giornata di test e il piccolo diavolo della Honda con il crono di 2’00”262, ha preceduto Rossi buon secondo distante solo 188 millesimi. Marquez ha percorso in totale 63 giri siglando il miglior corno al 62esimo, Vale di giri ne ha fatti 57.

Al terzo posto Lorenzo, a +0.259 da Marquez quindi la bella sorpresa Dovizioso che con la Ducati “vecchia” ha realizzato il quarto corno (2’00” 617) a +0.355 dal leader, quinto Pedrosa a+0.483.

I piloti in questa prima giornata hanno iniziato a girare di buon mattino con Valentino Rossi che, prima di salire in sella, ha fatto il primo show di stagione indossando, insieme a Galbusera e al telemetrico Flamigni, un berrettino di lana che riproduceva la livrea del casco, raffigurante fiocchi di neve, alberi imbiancati e renne. Questo è il casco che Rossi indosserà in tutti i test invernali.

La vera sorpresa della giornata come detto è Dovizioso con la Ducati, al quarto posto, perché il forlivese non cavalca la nuova moto 2015 ma la 14.2 che ha però l’elettronica del 2015.

Settimo tempo per Iannone: l’altro alfiere della Ducati ha accusato un distacco da Marquez superiore al secondo, al 12esimo e 13esimo posto nell’ordine Pirro e Petrucci con le Ducati Pramac, 15esimo Bautista con l’esordiente Aprilia MotoGp, 26esimo il suo compagno di squadra Melandri lontano più di quattro secondo da Marquez, quindi al 27esimo posto il sammarinese De Angelis.

Le curiosità di questa prima giornata sono: la facilità disarmante con cui Marquez, dopo essersi nascosto per tutto il turno, nel finale ha aperto il gas mandando un messaggio inequivocabile agli avversari, Aprilia e Suzuki al debutto arrancano, mentre Miller, passato dalla Moto3 alla Moto Gp, ha agguantato un incoraggiante 19esimo tempo a 2 secondi e mezzo da Marquez, mentre la prima caduta dell’anno è stata quella di Pol Espargaro, incruenta come quella di Pedrosa avvenuta negli ultimi minuti di test ma l’attenzione è tutta per Valentino Rossi che nella prima uscita ha messo dietro Lorenzo e, anche questo, è un segnale importante.

Stasera alle ore 19 su SkySport MotoGp HD, canale 208, Guido Meda in compagnia di Mauro Sanchini e Paolo Lorenzi e Marco Lucchinelli commenteranno questa prima giornata di test.

2 Commenti to “Valentino Rossi (in versione invernale) è già caldo: test Sepang, Marquez è davanti solo per 118 millesimi”

  1. Smanettone scrive:

    Vale va forte ma la sua M1 guarda ancora gli scarichi della Honda di MM. Comunque un bel segnale”l’anziano c’è” non vedo l’ora di sentire i commenti di Meda…..

  2. Marika scrive:

    Anch’io non vedo l’ora di risentire Meda commentare, come ai vecchi tempi…
    E’ anche vero che è troppo presto per fare previsioni, ma se il Buongiorno si vede dal mattino, questi primissimi test in Malesia sono iniziati sotto i migliori auspici.
    Il nostro Vale, già si fa Valere davanti a tutti gli altri ed è dietro solo a Marquez, per pochi decimi… mostra di essere in perfetta forma fisica e anche il suo morale sembra al Top… con la sua solita simpatica aria divertita e il suo buonumore, si presenta a Sepang, equipaggiato da berretto di lana e casco in tinta, coi fiocchi di neve … ahahha giustamente questi sono i “Test INVERNALI” che poi siano in Malesia, con clima tropicale, è solo un piccolo dettaglio! : D Senza contare che questi test sono “caldi” in ogni senso! Ah, se non ci fosse, bisognerebbe inventarlo! Dove c’è Vale, c’è spettacolo, in tutti i sensi ! 
    Per il resto, a parte l’inserimento del Dovi tra i primi, mi sorprende ancora di più Miller, ancora fresco di Moto3 e per la sua prima volta in MotoGP, è già 19esimo, davanti a piloti di molta più esperienza. Se queste sono le premesse, anche quest’anno ne vedremo delle belle! :)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>