Anche Fano sta con Ceriscioli: nasce il comitato. Martedì la presentazione ufficiale di tutti i candidati

di 

6 febbraio 2015

FANO – “Un cambio di stile di governo” per la Regione Marche. E’ questa la proposta di Luca Ceriscioli, candidato alle primarie del centrosinistra per le regionali. Un progetto ambizioso che parte dalla valorizzazione e dall’ascolto di Comuni e territori, fino ad arrivare ad un profondo rinnovamento, che segni un cambio di passo nelle politiche socio-economiche, accelerando quel processo di risanamento dell’economia marchigiana e che restituisca finalmente fiducia ai cittadini.

Luca Ceriscioli

Luca Ceriscioli

Le parole d’ordine del progetto politico di Ceriscioli saranno quindi rinnovamento, sobrietà, trasparenza, semplificazione e partecipazione.
Rinnovamento, in quanto una fase politica della nostra regione si è conclusa ed il futuro va progettato e realizzato con una nuova classe dirigete all’altezza delle sfide che ci attendono.
Sobrietà, in quanto la politica deve ritornare a rimettere al centro del proprio impegno il bene comune, valorizzando la dimensione del servizio.
Trasparenza, in quanto l’azione politica deve essere il frutto di un progetto in grado di realizzare gli interessi generali e come tale le scelte dovranno essere prese con la massima trasparenza superando i campanilismi provinciali.
Semplificazione , in quanto non è più sopportabile da parte dei cittadini il peso burocratico del livello amministrativo regionale che rischi di aggravare ulteriormente la situazione di crisi delle nostre comunità locali.
Partecipazione, in quanto i cittadini, le amministrazioni locali e territori in generale devono essere ascoltati e quindi coinvolti nei processi decisionali strategici per lo sviluppo della nostra regione.

Per sostenere tale progetto di cambiamento si formalizzato a Fano la nascita del Comitato a sostegno della candidatura di Luca Ceriscioli alla Presidenza della Regione Marche . Il comitato fanese sarà coordinato da Francesco Torriani e Sara Cucchiarini e si interfaccerà con quello provinciale attraverso Dimitri Tinti (referente provinciale). Il Comitato è aperto a tutti coloro vogliono partecipare attivamente alla campagna elettorale del Candidato Presidente Ceriscioli ed alla sua sfera di attività sul territorio; esso si occuperà di dialogare con lo stesso Ceriscioli sia di collaborare alla strutturazione di iniziative pubbliche a Fano, tutti sono invitati a sentirsi protagonisti attivi di questo importante processo decisionale per la nostra Regione ed anche per la stessa città di Fano e s’invita a contattare i coordinatori all’indirizzo email comitatocerisciolifano@gmail.com.

I coordinatori Francesco Torriani e Sara Cucchiarini
Comitato Fano per Ceriscioli Presidente

PRIMARIE DEL 1 MARZO, martedì la presentazione ufficiale dei candidati

 

Sarà il Segretario regionale del Partito Democratico Marche, Francesco Comi, a presentare ufficialmente i candidati PD a Governatore, in corsa per le elezioni primarie di centrosinistra del 1 marzo.

Luca Ceriscioli e Pietro Marcolini, già attivi sul territorio regionale con le rispettive campagne elettorali, presenteranno, come stabilito dal Regolamento Primarie Marche 2015, le firme e la documentazione sottoscritta necessaria alla rispettiva candidatura sabato 7 febbraio.

L’UTAR – Ufficio Tecnico Amministrativo Regionale, organismo appositamente previsto dallo stesso Regolamento, procederà alla verifica della documentazione di presentazione delle candidature e della validità delle sottoscrizioni. Effettuati tali controlli e trascorse 48 ore dalla chiusura dei termini per la presentazione delle candidature, l’UTAR lunedì sera proclamerà i candidati alle primarie.

Martedì, quindi, trascorsi i tempi tecnici necessari, alle ore 14.00, nella sede regionale del PD Marche, sarà la volta della presentazione ufficiale dei candidati.

Primarie centrosinistra: costituito l’UTAR, Ufficio Tecnico Amministrativo Regionale

Si è costituito e insediato ieri, giovedì 5 febbraio, l’UTAR, l’Ufficio Tecnico Amministrativo Regionale per le Primarie di coalizione del centrosinistra per il Presidente della Regione Marche, che si svolgeranno il 1 marzo 2015.

L’UTAR, organismo previsto dal Regolamento per le Primarie Marche 2015 e nominato dal Comitato per le Primarie Marche 2015, è composto da nove rappresentanti delle forze politiche del centrosinistra che hanno sottoscritto lo stesso Regolamento: Partito Democratico, Italia dei Valori, Partito Socialista Italiano, Federazione dei Verdi, Centro Democratico.

Cinque i componenti del PD: Francesco Comi, Stefania Benatti, Giorgia Sampaoli, Michele Brisighelli e Michele Crocetti. Un componente, poi, per ognuna delle altre forze politiche: Vania Longhi per l’Idv, Giuseppe Canducci per i Verdi, Giovanni Pierini per il Psi e Pietro Tapanelli per Cd.

Le attività dell’UTAR, come indicato dall’art. 2 del Regolamento per le primarie, consistono nel coordinare l’attività degli Uffici Tecnici Amministrativi Provinciali (previsti dall’art. 3 dello stesso Regolamento), nel certificare la regolarità della presentazione delle firme, nel decidere in seconda istanza sulle eventuali controversie di competenza degli uffici provinciali, nello stabilire attraverso il sorteggio l’ordine di collocazione dei candidati sulla scheda elettorale e nell’organizzare confronti provinciali tra i candidati.

Nella prima seduta, dunque, l’UTAR ha eletto all’unanimità il proprio Coordinatore, nella persona di Stefania Benatti, che sarà responsabile del procedimento elettorale e sovrintenderà a tutte le attività delle primarie, il proprio Tesoriere, nella persona di Giorgia Sampaoli, che sarà responsabile della gestione finanziaria delle attività connesse allo svolgimento delle primarie ed il Responsabile della comunicazione online per le primarie, nella persona di Michele Crocetti.

La sede del nuovo organismo, così come stabilito nella riunione di ieri, è in piazza Stamira, 5, ad Ancona, nella sede del Partito Democratico.

L’incontro di ieri è stata anche occasione per discutere sulle modalità di pre-registrazione per gli elettori infra-sedicenni e stranieri, su cui l’UTAR deciderà nella prossima riunione, fissata per lunedì 9 febbraio. L’organismo ha inoltre approvato all’unanimità la modulistica per le candidature.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>