Fano, Carnevale dei Bambini: saranno in 500, le ultimissime. Ecco El Bugiardon!

di 

6 febbraio 2015

La fantasia dei piccoli è pronta  a sfilare al Carnevale dei Bambini. Sono circa 500 gli studenti della città che percorreranno viale Gramsci nella mattinata
 di domenica 8 e 15 febbraio durante la IV edizione dell’appuntamento del Carnevale di Fano

Un fiume di 500 piccoli studenti della città è pronto a scendere, in maschera, in viale Gramsci per la IV edizione del Carnevale dei Bambini in programma nella mattinata di domenica 8 e 15 febbraio dalle 10.

El Bugiardon...

El Bugiardon…

Sono 4 gli istituti che, da mesi, stanno lavorando alle maschere e alle coreografie che riempiranno di sorrisi ma anche riflessioni la manifestazione. Insieme a loro anche i carri di seconda categoria “Te Dag El brudett” e “Allegria”, le mascherate dei genitori, quella di Costa Parchi, de “I MiniOn”, quelle di Montegranaro e Acqualagna, il gruppo di animazione e danza “Happy Days” e quello del “Dama Nera”.

“E’ la parte più gioiosa e ‘pura’ del nostro Carnevale – dice il presidente dell’Ente Carnevalesca Luciano Cecchini -. L’idea di dedicare uno ‘spazio’ apposito ai piccoli fanesi è nata 4 anni fa ma ogni volta riesce ad ottenere nuove conferme e apprezzamenti”.

“Gli studenti – aggiunge il consigliere dell’Ente Nino Bonazelli, coordinatore dell’appuntamento – stanno lavorando alla creazione delle loro mascherate da mesi. Ed è un piacere vedere come i piccoli abitanti della città imparino ad apprezzare la storia delle loro tradizioni e, quindi, del Carnevale di Fano”.

Dopo l’apertura del corteo della banda Città di Fano, del carro di seconda categoria dei piccoli “Pinocchio” e del pupo 2015 “El Bugiardon”, sulle note delle musiche per bambini sfileranno, dalle 10, in viale Gramsci circa 75 bambini dell’istituto comprensivo Padalino, scuola elementare Luigi Rossi, classi 4A, 4B, 4C e le loro insegnanti con la mascherata “Fin che la… scuola va”: decine di piccole barche si alterneranno insieme a dei piccoli marinai a sottolineare le difficoltà in cui versa il mondo scolastico italiano.

A seguire saranno i 100 alunni del circolo didattico San Lazzaro, scuola primaria Corridoni, in particolare le classi 3C, 4C, 5A e 5B e la 4A della scuola primaria Decio Raggi insieme alle docenti a rappresentare i “Doni carichi di valori colorano il Carnevale”. Ispirati dalla figura del Mahatma Gandhi i piccoli leggeranno la poesia “Un dono” per regalare un sorriso “a chi non l’ha mai avuto”.

In pista anche due sezioni della scuola dell’infanzia San Sebastiano di Bellocchi dell’opera Don Orione per una “Colazione sull’erba”: vari tipi di alimenti che “fanno mantenere il corpo sano e in forma” ricordano che si “può imparare divertendosi”. La mascherata fa parte del progetto didattico annuale “Mangiare per crescere”.

Carnevale dei bambini

Carnevale dei bambini

Altre due sezioni dell’asilo di Marotta delle Maestre Pie Venerini farà del corteo un’ “Emozione”, come ricorda il titolo della mascherata in cui tanti piccoli folletti – dal maleducato “Sputacchione” al pauroso “Tremolino” fino al triste “Lacrimoso” – rappresenteranno le varie sensazioni che i bambini vivono ma che spesso fanno fatica a raccontare.
Non mancheranno all’appello “I Cesarini”, il gruppo di genitori e figli della scuola Montesi di S. Orso che percorreranno viale Gramsci a bordo di piccole bighe su cui si innalzeranno dei “romani in miniatura”.

Ricorderà al pubblico del Carnevale il diritto “di ogni bambino ad avere un’identità”, grazie anche alla musica improvvisata suonata con gli strumenti della Musica Arabita, la sfilata dell’Unicef intitolata “Piccoli arabiti… crescono” realizzata dal comitato provinciale. La strampalata banda che ha fatto la storia di Fano sarà protagonista anche della mascherata del centro di aggregazione Gas Gas che diventerà, domenica, “Arabito”.
A seguire sarà poi “L’Allegra e colorata peperonata” di Casa Penelope i cui ragazzi garantiscono che “la Carnevalesca si stupirà di questa gran bella creatività”.

I più piccoli sfileranno in tutta sicurezza tra giochi, musiche e coreografie e potranno cimentarsi nei giochi preparati in vari punti di animazione e nei laboratori dedicati alla creazione dei costumi, al trucco e il Bovinmarche Lab, uno spazio ludico e didattico in cui i bambini potranno esplorare il mondo dell’alimentazione sana e conoscere gli animali e la genuinità della carne previsto lungo il percorso.

Carnevale: tripudio di eventi

 

Il Carnevale di Fano anticipa con i suoi eventi “collaterali” le sfilate in programma la domenica (l’8 e 15 febbraio) con variegati appuntamenti. Oggi, dalle 18 , nella sala di Rappresentanza della Fondazione Carifano in via Montevecchio, ore 18, sarà presentato il volume di Silvano Clappis e Raffaella Manna “Divertire divertendosi. Storia della Musica Arabita” realizzato per la collana “I Maestri del Carnevale”.

Carnevale dei Bambini

Carnevale dei Bambini

Domani, sabato 7 febbraio, ore 18, sarà inaugurata la mostra fotografica in “Omaggio alla Musica Arabita” il famoso complesso bandistico del carnevale fanese visitabile fino al 17 febbraio. Dalle 21 poi lo spettacolo si sposta al Teatro della Fortuna in piazza XX Settembre per la “Mascherata di Villanelle”, il concerto teatrale del coro in maschera di Ariccia (Castelli Romani) che sarà introdotto dal Coro Polifonico Malatestiano di Fano.

In allegato la scheda tecnica dello spettacolo e le foto della presentazione di ieri sera del dolce del Carnevale “El Bugiardon” realizzato dal maestro pasticcere Stefano Ceresani del Caffè del Pasticcere di Fano dedicato al pupo 2015 della kermesse.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>