La Consultinvest aspetta Avellino con più tranquillità. E intanto Ranocchi entra come sponsor

di 

6 febbraio 2015

pesaro_cantu000 copia VuellePESARO – Con un pizzico di tranquillità in più, la Consultinvest si sta preparando ad un mese di febbraio che la vedrà protagonista per due volte consecutive tra le mura amiche e calde (Big Snow permettendo) dell’Adriatic Arena, dove dovrà affrontare Avellino e Reggio Emilia, prima della pausa per le Final Eight di coppa Italia del 20-22 febbraio. Settimane importanti per continuare nel lavoro di crescita di un gruppo che sotto la guida di coach Paolini sta compiendo piccoli passi in avanti, sia a livello tecnico che di coesione, anche se non si può certamente pretendere che questa Vuelle si trasformi per incanto in una formazione di buon livello. In un campionato che sta confermando il suo lento, ma inesorabile scivolamento verso il basso, non servono rivoluzioni per scalare le gerarchie, ma un paio di innesti riusciti possono cambiare di molto le carte in tavola, come dimostrano le tre vittorie consecutive ottenute da Caserta con il nuovo assetto. Sei punti che potrebbero alzare l’asticella della quota salvezza fino a quota 20 e la nostra Vuelle per arrivarci dovrà racimolare altri 12 punti, condizione che non ti permette nessun passo falso contro le formazioni di seconda fascia.

Ma Avellino in che fascia può essere collocata? Fino ad un mese fa vi avremmo detto nella prima, con la conquista agevole delle Final Eight di coppa Italia e un roster che prometteva qualche soddisfazione anche nel mese di maggio, ma la Sidigas viene da cinque sconfitte consecutive, alcune anche sorprendenti e in Irpinia non sono contenti dell’operato di coach Vitucci, confermato per adesso dalla sua dirigenza, ma che potrebbe arrivare al capolinea in caso di sconfitta domenica prossima. Situazione difficile da analizzare dall’esterno, perché il roster avellinese rimane di buona qualità con un centro dominante come Anosike e stranieri di spessore come Sundiata Gaines e Adrian Banks, con giocatori come Cavaliero e Trasolini che partono dalla panchina, ma che sarebbero in quintetto in quasi tutte le altre formazioni. Rimanere a digiuno di vittorie da 40 giorni può avere il duplice effetto di caricare una squadra, che tornando al successo vuol dimostrare che la crisi è stata solo un’infelice parentesi, o di innervosirla in modo definitivo con problemi che non si possono risolvere senza una scossa esterna. Lo stato in cui salirà a Pesaro la Sidigas sarà determinante per l’esito del match, consapevoli che le quattro vittorie biancorosse sono arrivate anche per i problemi degli avversari, Avellino con i suoi 14 punti è virtualmente salva e magari tornerà a lottare per i playoff, ma per dovere di cronaca è giusto ricordare che all’andata Pesaro perse di nove lunghezze e, se capitasse l’occasione, sarebbe il caso di non lasciarsela sfuggire come accaduto domenica scorsa a Varese.

Ed è proprio Varese, impegnata a Reggio Emilia, una delle formazioni da tenere sotto osservazione, in un turno che prevede anche lo scontro diretto tra Roma e Capo D’Orlando, con Caserta che ospiterà Bologna, dove magari Reddic potrebbe fare un piacere ai suoi ex compagni di squadra. Attenzione all’orario di inizio del match, posticipato alle 20.30 per consentire la diretta su Raisport.

LA PARTITA DELLA SETTIMANA

CONSULTINVEST PESARO (8 punti) – SIDIGAS AVELLINO (14 punti)
Domenica 8 febbraio – ore 20.30 – Adriatic Arena di Pesaro
Diretta televisiva su Raisport 1 – canale 57 del digitale terrestre e 227 della piattaforma Sky.
Risultato dell’andata: Avellino-Pesaro 69-60

L’AVVERSARIA DELLA SETTIMANA

Avellino è una poche delle squadre ad non aver effettuato mosse di mercato in questa stagione, segnale di una formazione costruita con criterio in estate che, tra alti e bassi, ha saputo mantenersi ad un buon livello. Merito di un playmaker esperto come Sundiata Gaines, abile nel coinvolgere i compagni con un eccellente ball handling e una discreta visione di gioco e delle doti balistiche della guardia Adrian Banks, eccellente atleta in grado di dare una mano anche in cabina di regia, l’ala piccola avellinese è l’ungherese Adam Hanga, abile in penetrazione con qualche problemino al tiro da fuori, con l’americano Justin Harper che interpreta nel migliore dei modi il ruolo di ala grande moderna, anche se la stella della Sidigas è una vecchia conoscenza pesarese come O.D.Anosike, solita macchina da rimbalzo (11,4 di media), ma con un bagaglio tecnico ancora più completo rispetto ai tempi della Vuelle, con dei movimenti dentro l’area che non aveva sotto la guida di Dell’Agnello.

Coach Vitucci può far uscire dalla panchina un jolly come Daniele Cavaliero, capace di ricoprire tutti e tre i ruoli da esterno, anche se il play di riserva è Junior Cadougan, con Riccardo Cortese usato come decimo uomo, mentre il settore lunghi può contare su due ricambi di lusso come Marc Trasolini e Luca Lechtaler.

IL DUELLO CHIAVE

Anthony Myles vs Adrian Banks
Myles dovrà ritrovare al più presto il ritmo partita, dovendo affrontare un atleta solido come Banks, guardia completa con punti nelle mani ed una buona attitudine difensiva. Il pesarese non ha ancora 40 minuti nelle gambe, ma il suo rientro ad un buon livello è uno dei fattori indispensabili per sperare di raggiungere la salvezza.

IL MOMENTO DELLA SQUADRA

In settimana la Vuelle ha disputato e perso un’amichevole con Jesi, ma era la Consultinvest prima versione, quella senza Wright e Lorant, quella con Gaines, che da quando è arrivato in Italia non ha mai vinto nemmeno una partita, né in maglia Caserta, né in maglia Pesaro. Quella insomma che non avrebbe nessuna possibilità di salvarsi, ma fortunatamente la Consultinvest 2.0 sembra maggiormente attrezzata per compiere l’impresa, anche se è sotto gli occhi di tutti che a questa formazione manchi un cambio del lunghi, compito che Crow non è in grado di svolgere, ma dove si potrebbe andare a pescarlo? Operazione complicata, perché i centri italiani liberi a febbraio sono rari come i giorni di astinenza di Rocco Siffredi e sostituire Judge con un pivot simile per valore ed esperienza non risolverebbe il problema della corta rotazione e proprio per aumentare il tasso tecnico degli allenamenti. Da oggi si è unito alla squadra il 21enne camerunense Francois Affia, 211 centimetri per 95 chilogrammi, già visto a Varese un paio di stagioni or sono, tesserato per il Pisaurum dove potrà giocare anche se straniero, ma che si allenerà regolarmente con coach Paolini durante la settimana. La Vuelle si sta guardando intorno, con un occhio alla situazione di Napoli in Legadue, alle prese con problemi economici di non facile soluzione, dove potrebbe liberarsi David Brkic, 33 anni, 210 centimetri, con la giusta dose di esperienza per poter ben figurare anche nell’attuale serie A, anche se il pezzo pregiato rimane Angelo Gigli, utilizzato pochissimo da Milano, essendo stato schierato solamente per 6 partite, con 11 NE, in un’Armani che se non dovesse proseguire la sua avventura in Eurolega avrebbe un roster lunghissimo per il campionato italiano, e la possibilità di un prestito oneroso ad una formazione di serie A che non è certo in lotta per lo scudetto potrebbe essere una soluzione interessante per entrambe le parti coinvolte.

Operazione che potrebbe essere avallata dal Consorzio Pesaro Basket, dopo l’ingresso come sponsor della Ranocchi Srl, società leader nel software per aziende e professionisti, che è entrata con un cifra importante, con la possibilità per il futuro di aumentarla, ma se la Vuelle non rimanesse in serie A, inutile coltivare sogni di gloria e sono questi i giorni decisivi per salvarsi, sia sul parquet che dietro le scrivanie di Largo Ascoli Piceno.

LA DICIOTTESIMA GIORNATA IN PILLOLE

I due match clou di giornata andranno in scena per primo e per ultimo, con Sassari-Brindisi anticipata al sabato sera per la diretta streaming su Gazzetta.it e Venezia-Milano in programma lunedì alle ore 20. Nelle partite domenicali spicca la sfida tra Roma e Capo D’Orlando per togliersi definitivamente dalle zone calde, mentre Reggio Emilia cercherà di consolidare il suo secondo posto ospitando Varese. Per la zona playoff occhi puntati su Cantù-Trento e Cremona-Pistoia, con Bologna che cercherà di proseguire nel suo buon momento nella delicata trasferta di Caserta.

I PROSSIMI TURNI DELLA CONSULTINVEST

Domenica 15 febbraio
Consultinvest Pesaro – Grissin Bon Reggio Emilia ore 18.15

Domenica 1 marzo (22/2 pausa per la Coppa Italia)
Acea Roma – Consultinvest Pesaro

Domenica 8 marzo
Consultinvest Pesaro – Banco di Sardegna Sassari

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>