Choc a Tavoleto per il crollo della Provinciale 23. I residenti: “Ci sono altre strade a forte rischio”. Le FOTO

di 

7 febbraio 2015

TAVOLETO – E’ arrivato, dopo la tempesta, il “day after tomorrow”. La conta dei danni e lo shock, lo shock per essere passati poco prima in quella strada che ora non c’è più.

“Quando sono passata poco dopo le 5 di mattina c’era una frana con un dislivello di circa 60 centimetri, attorno le 6 la strada è crollata”. Le parole, queste, della donna di Tavoleto che forse è stata l’ultima a vedere la Provinciale 23 Tavoletana accessibile, una strada che da tempo presentava falle e disagi. Oggi la strada si è assestata, il dislivello è aumentato, e le fognature sono state incanalate.

“Da tempo abbiamo lamentato la situazione – dicono alcuni residenti della zona – già da tempo c’erano delle infiltrazioni delle fognature che scolavano nei campi sottostanti, quelle possono aver peggiorato la situazione. Poi la notte del 6 febbraio ha fatto il resto… la paura ora è che ceda anche il bosco”.

Tra paura e rabbia, alcuni tavoletani che questo pomeriggio si sono ritrovati in quel tratto della provinciale che ha collassato su se stessa segnalano altre strade a rischio crollo, alcune delle quali di competenza comunale.

Tra case allagate e persone isolate, ci viene segnalata a Valle Avellana, Sassocorvaro, una situazione di emergenza. Alcuni casolari sarebbero isolati da due frane, e al loro interno diversi capi di bestiame tra maiali, capre e mucche che potrebbero rischiare di rimanere senza cibo a cause delle avversità climatiche e logistiche.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>