La Cisl difende Garanzia Giovani: “Opportunità per i ragazzi, nonostante i ritardi nei pagamenti”

di 

8 febbraio 2015

Cisl Marche di Pesaro, Urbino, Fano

Garanzia Giovani, opportunità o fregatura per i ragazzi che stanno svolgendo un tirocinio presso una qualche realtà aziendale?

E’ questo l’amletico dubbio che corre tra i circa 847 giovani che partecipano ai tirocini realizzati grazie alle risorse messe a disposizione dall’Unione Europea prima e dal Governo italiano tramite il progetto “GARANZIA GIOVANI” , dal momento che l’INPS sta ritardando il pagamento ai partecipanti alle attività formative.

Su queste paure, che indubbiamente allarmano non poco i ragazzi, si sta concentrando l’azione strumentale di chi ne denuncia la gravità più per evidenziare la valenza negativa che il Progetto GARANZIA GIOVANI incarna, che non le vere opportunità che offre alle nuove generazioni in cerca di nuove possibilità di lavoro.

La CISL MARCHE ha affrontato l’argomento in un incontro con la Regione Marche e le altre istituzioni presenti per sbloccare il ritardo dei pagamenti, ma soprattutto chiarire quale altre opportunità possono essere a disposizione dei giovani per incentivare l’inserimento lavorativo.

Secondo la Regione, la vicenda dello slittamento dei pagamenti era già nota da tempo per via del ritardo dei finanziamenti ricevuti dall’INPS da parte del Ministero, ma comunque, è stato assicurato, che a breve, nei prossimi giorni i ragazzi riceveranno quanto dovuto. Infatti, ci risulta che in questi giorni, la stessa INPS abbia incominciato a liquidare le competenze ad una prima trance di circa 300 giovani tirocinanti (tirocini attivati tra settembre-ottobre 2014).

Garanzia GIOVANI, secondo la visione della CISL MARCHE della provincia di Pesaro, Urbino, Fano, in tempi difficili come quelli attuali è una grande occasione per i tanti ragazzi che vorrebbero mettersi in gioco ma non sanno come proporsi o solamente verso cosa orientarsi, tanto che dal confronto con la Regione sono emerse nuove possibilità di orientamento e tra queste:

  1. AUTOIMPIEGO: il Ministero sta prodisponendo un regolamento per la gestione di un Fondo di Rotazione Nazionale per finanziare prestiti agevolati per un importo massimo di €. 25.000/30.000 gestito da invitalia e sta interloquendo con le regioni per coinvolgerle nel cofinanziamento. L’uscita del bando è prevista in questi giorni;

  1. ACCOMAPGNAMENTO AL LAVORO: il bando uscirà a breve nei prossimi 30 gg. Previo verifica delle possibilità di cofinanziamento attraverso il Fondo Sociale Europeo;

  1. SERVIZIO CIVILE: il bando è stato pubblicato per 422 volontari da avviare e la scadenza della presentazione delle domande è fissata per il 23 Febbraio 2015 ;

  1. FORMAZIONE A OCCUPAZIONE GARANTITA: La valutazione dei primi progetti presentati dagli Enti Formativi sarà valutata entro il corrente mese di febbraio.

Tutto queste opportunità sono occasioni di aiuto per l’orientamento e la formazione di lavoro per i tanti giovani non in percorso di studio ma che sono in cerca non solo di un occupazione ma più di tutto, comprendere quale potrà essere il proprio percorso di crescita e di prospettiva verso il futuro, per questo secondo la CISL MARCHE, Pesaro, Urbino, Fano stroncare sul nascere “GARANZIA GIOVANI” è un attacco ai giovani ed al loro futuro.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>