Maltempo, Seri fa la conta dei danni: ecco la relazione degli interventi

di 

9 febbraio 2015

FANO – Come annunciato dal Sindaco Seri nelle ore immediatamente dopo la mareggiata del 5 e 6 febbraio scorso, la Giunta comunale ha convocato una riunione per venerdì 13 febbraio 2015 alle ore 11,00 nella Sala della Concordia della residenza municipale per un esame della situazione complessiva determinatasi a causa del maltempo e delle avverse condizioni meteo-marine. All’incontro sono state invitate le forze dell’ordine, la Guardia Costiera, i Vigili del Fuoco, la Protezione civile e tutte le associazioni economiche di categoria e i comitati cittadini in rappresentanza di tutti gli operatori turistici e della pesca interessati.

La riunione – ha detto l’Assessore al Territorio Marco Paolini – dovrà fare un primo bilancio della situazione, avvalendosi anche della relazione degli interventi di emergenza attuati sul territorio, e stabilire l’ordine delle priorità con cui procedere agli interventi in vista della prossima stagione estiva. Si partirà ovviamente da una ricognizione dei danni subiti dal patrimonio comunale, penso alla Passeggia di Sassonia in particolare, e dalla contestuale ricognizione che avvieremo per accertare anche i danni dei privati. Tutto questo per poter presentare, come già accennato dallo stesso sindaco Seri, una richiesta congiunta insieme al Comune di Pesaro e alla Provincia di Pesaro e Urbino dello stato di calamità”.

RELAZIONE SUGLI INTERVENTI IN EMERGENZA MALTEMPO 06/02/2015

A seguito dell’AVVISO DI CONDIZIONI METEO AVVERSE n° 05 del 05/06/2015 ed in considerazione dell’intensificarsi delle precipitazioni in data 06/02/2015 alle ore 03:00 si è attivato il monitoraggio di alcuni corsi d’acqua minori con particolare riferimento a Rio Crinaccio, monitorato direttamente dall’Ass. Paolini, alle ore 03:30 ha raggiunto il suo massimo livello allagando per un tratto di circa 150 metri via
A. Cappellini senza interessare le abitazioni limitrofe; il deflusso delle acque è rientrato attorno alle ore 04:30.

Nel frattempo alle ore 04:00 è stato attivato dall’Arch. Adriano Giangolini il locale gruppo di volontariato di protezione Civile “ C.B. Club E. Mattei” per operazioni di sorveglianza e monitoraggio dei corsi d’acqua (Fiume Metauro e Torrente Arzilla), l’associazione in questione ha attivato due squadre, che dall’inizio in maniera costante e successivamente con cadenza oraria provvedevano a monitorare e relazionare sullo stato di piena dei due corsi d’acqua, relativamente alla foce e tratto finale.
Le suddette operazioni di monitoraggio concluse nel pomeriggio di sabato 07/02/2015, verificato il progressivo ritiro delle acque all’interno del normale corso.

Alle ore 03:00 di venerdì 06/02/2015 sono intervenuti gli operatori reperibili della mobilità urbana, che a seguito della forte mareggiata in corso hanno provveduto ad interdire al traffico viale Ruggeri.

Alle ore 10:00 del 06/02/2015 è stato aperto il Centro Operativo Comunale (C.O.C.) per affrontare le situazioni emergenziali venutesi a determinare a seguito della forte mareggiata che ha colpito la costa, in particolare la zona antistante viale Ruggeri, interessata riversamento di una notevole quantità di acqua marina. In alcuni punti (su via degli schiavoni tra Via Caboto e via del Bersaglio) il livello nella mattinata di venerdì raggiungeva la quota di 1 metro dal piano di campagna.

Inoltre, contestualmente alle problematiche derivate dagli eventi atmosferici, nella mattinata di venerdì si è determinato il congestionamento della viabilità urbana dovuto all’attuazione del piano di emergenza in autostrada che ha riversato il traffico pesante sulla viabilità ordinaria; risolto attorno alle ore 14:00.

Sono pervenute al C.O.C. del Comune di Fano, nell’arco della giornata di venerdì, 12 richieste di intervento prevalentemente riguardanti allagamenti di semiinterrati nella zona precedentemente citata.

Sono State approntate le seguenti attività:

Nell’immediato si è attivato una squadra composta da operatori dell’ufficio tecnico e da volontari del C.B. Club E. Mattei che hanno provveduto al riempimento di sacchi di sabbia ed alla successiva distribuzione alla cittadinanza interessata.

Su segnalazione del comando VV.FF., che allertava il C.O.C., per la necessità di un eventuale sfollamento di persone, abitanti ai piani terra delle abitazioni coinvolte, si sono allertate le strutture comunali per la messa a disposizione di un luogo di ricovero (Palazzetto dello Sport) e degli effetti letterecci a disposizione dell’ente; l’evolversi della situazione non ha poi reso necessario alcun sfollamento.

Su richiesta della cittadinanza interessata, preoccupata della salubrità dell’acqua erogata dall’acquedotto, in via precauzionale si è predisposta la distribuzione di acqua minerale, curata dai Volontari del CB Club Mattei.

Durante la mattinata di venerdì non è stato possibile attivare nessun intervento di aspirazione di acqua dai locali allagati, causa l’impossibilità di smaltimento da parte del sistema fognario il cui scarico risulta sottostante al livello del mare raggiunto.

Nel Pomeriggio a seguito di un lieve abbassamento del livello del mare è stato possibile attivare l’aspirazione su due abitazioni in via degli schiavoni, poi di seguito nella giornata di sabato si è potuto attivare lo svuotamento di tutti gli altri locali interessati.

Nella mattinata di sabato, alle ore 09:45 circa, si è provveduto a richiedere presso Sala Operativa Unificata Permanente (SOPUP) Regionale la disponibilità di un’ulteriore Idrovora con portata attorno 2000 lt/minuto, sono pervenuti sul posto, alle ore 12:45, i volontari del gruppo ANC Associazione Nazionale Carabinieri di Senigallia. Nel frattempo il sopraggiungere di ulteriori mezzi messi a disposizione dal Comando VV.FF. ha escluso l’utilizzo dei volontari che sono rimasti a disposizione in caso di ulteriori necessità, alle ore 14:45 sono stati liberati ed autorizzati al rientro.

INTERVENTI DI SVUOTAMENTO:

06/02/2015

  • via degli schiavoni n° 30 Svuotamento garage seminterrato interessato da 60 – 70 cm di acqua – dalle ore 15:00 alle 22:30 Idrovora C.B. Club E. Mattei

  • via degli Schiavoni n° 27a svuotamento di garage semiinterrato interessato da cm180 di acqua – dalle ore 15:00 alle 22:30 Idrovora C.B. Club E. Mattei,
    poi a seguito di un rialzamento del livello derivante dall’innalzamento della falda acquifera sono intervenuti i Pompieri dalle 24:00 alle 02:00.

07/02/2015

  • via degli Schiavoni n° 27 sempre a seguito dell’innalzamento della falda
    Pompieri dalle ore 11:00 alle 14:30 -per dare la possibilità di recuperare materiali ed auto. A fine intervento il livello tende comunque a salire ed è controllato dalle pompe elettriche del proprietario.

  • Via degli schiavoni 9 – 9/a – svuotamento garage interrato interessato da 2,5 metri di acqua su una notevole superficie.
    Pompieri con idrovora di grande portata dalle ore 10:00 alle 14:00
    Pompieri con idrovora di portata media dalle ore 14:00 alle 17:30
    CB Club E. Mattei 1 idrovora dalle ore 14:00 alle ore 20:00 + 1 idrovora dalle 18:00 alle 20:00.
    Intervento portato a conclusione (livello residuo 5-7 cm), tendenza a risalire per falda alta aggravato dalla mancata messa in funzione delle elettropompe ordinarie a servizio dello stabile.

  • Via Caboto 13 Seminterrato interessato da 120 cm acqua 1 Idrovora ASET dalle ore 10:00 – alle 14:00 Intervento concluso con 40 – 50 cm di livello acqua causa impossibilità di accesso al locale.

  • Via Cecchi 1 – Seminterrato interessato da 100 cm acqua 1 idrovora CB Club dalle ore 08:30 alle 13:30 + 1 idrovora CB Club dalle ore 11:00 alle 13:30
    Intervento portato a conclusione (Livello residuo 3-4cm) elettropoompe dello stabile in funzione

  • Via O. Nelli – garage interessato da 25 cm acqua 1 idrovora CB Club dalle ore 08:30 alle 11:00

Nella mattinata di domenica 08/02/2015 alle ore 10:53, verificato il rientro delle situazioni emergenziali è stato comunicato alla SOUP Regionale la chiusura del C.O.C..

Le operazioni di censimento e stima dei danni saranno curate dalle strutture tecniche comunali.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>