Mancata precedenza in auto, tira fuori la pistola ad aria compressa

di 

12 febbraio 2015

PESARO – Un giorno di ordinaria follia. L’ha compiuta un 70enne pesarese che, dopo un diverbio al volante per una mancata precedenza, ha impugnato una pistola ad aria compressa e l’ha puntata in faccia all’automobilista che gli si era affiancato in fila al semaforo. L’episodio è accaduto qualche giorno fa a Cattabrighe, vittima della follia un altro pesarese, di 50 anni: si era visto tagliare la strada e al semaforo era uscito dall’auto per reclamare più attenzione. Mai avrebbe potuto immaginare quella risposta: pistola in faccia e avvertimento inequivocabile. Il 50enne ha denunciato il fatto ai carabinieri che, nel giro di poco, hanno rintracciato l’altro uomo: la pistola in questione non aveva bisogno del porto d’armi ma era priva del tappo rosso e, volendo, poteva essere usata anche per sparare pallini di piombo.