In casa aveva una serra… stupefacente: arrestato un pesarese

di 

14 febbraio 2015

I Carabinieri dei Nuclei Operativi e Radiomobili delle Compagnie di Pesaro e Ancona, a conclusione di articolata attività d’indagine, hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, un 37/enne pesarese, poiché ritenuto responsabile di coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.
Il predetto  a conclusione di un prolungato servizio intrapreso dai militari della Compagnia CC di Ancona e portato a termine da entrambi i reparti, nel corso della perquisizione eseguita presso il suo domicilio in Tavullia, veniva trovato in possesso di nr. 8 piante di “marijuana”, di cui tre rinvenute in una serra costruita artigianalmente all’interno della camera da letto e cinque nel sottotetto dell’abitazione anch’esso adibito a serra, di kg.1,300 di analoga sostanza già essiccata e di sofisticato materiale utile alla coltivazione e confezionamento in dosi dello stupefacente prodotto. I due luoghi erano stati predisposti con lampade e strumentazione varia idonea a favorire l’accrescimento delle piante, di cui la maggior parte aveva già raggiunto una notevole fase di sviluppo (tre avevano un’altezza tra i 120 ed i 130 cm).
L’arrestato, già noto alle Forze dell’Ordine, è stato associato presso la Casa Circondariale di Pesaro, e, dopo l’avvenuta udienza di convalida davanti al GIP del Tribunale di Pesaro, è stato sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari in altra abitazione.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>