Vis-Campobasso, Ceccarini al “prima” panchina biancorossa: le ultimissime

di 

15 febbraio 2015

PESARO – Prima partita della nuova gestione Antonio Ceccarini. Il nuovo esperto tecnico vissino, 55 anni, subentrato all’esonerato Bonvini, esordirà oggi al Benelli ritrovando quella serie D in cui manca dal 2003, anno in cui vinse il campionato alla guida della Rosetana. A 13 partite dalla fine la Vis si gioca così la carta del terzo allenatore stagionale (dopo Possanzini e Bonvini): la salvezza, almeno quella tramite playout, è ancora a portata di mano ma bisogna iniziare a cambiare passo a partire da questa scontro interno col Campobasso (poi, per due domeniche di fila, la Vis giocherà fuori casa a San Nicolò e Matelica).

Antonio Ceccarini, nuovo tecnico della Vis. Foto tratta dal sito ufficiale della Vis Pesaro 1898

Antonio Ceccarini, nuovo tecnico della Vis. Foto tratta dal sito ufficiale della Vis Pesaro 1898

A Selva Piana, all’andata, finì con un rocambolesco 2-1 con rete di Lazzarini al 94′: uno dei tanti gol subiti dalla Vis in zona Cesarini. Attendiamoci un Campobasso diverso, con Vullo che da gennaio ha preso il posto di Farina in panchina ma che ha faticato non poco (appena 5 punti in 4 partite). A Fermo le sorprese sono state l’under Maggi in porta, disastroso e ora in ballottaggio con Conti, più Cianci e Fazio a centrocampo. Vullo, in settimana, ha provato il 4-3-1-2 con Bernardi basso a sinistra al posto di Nicolai, Minadeo (39 anni) al centro di una difesa orfana di Fusaro, e un centrocampo a tre con Pani, Vitone e l’ex Fano Marinucci Palermo. In attacco, partendo da destra, potrebbe essere Iovannisci a giostrare alle spalle di Miani e Di Gennaro.

Nella Vis tutto porta al 4-3-3 con Pangrazi per lo squalificato e Brighi e De Iulis a destra a completare il tridente.

Arbitra Bitonti di Bologna: speriamo che sia bi…bravo, quest’anno la Vis è stata spesso sfortunata nelle direzioni arbitrali…

Ricordiamo la diretta web testuale su www.pu24.it a partire dalle ore 14.30. In serata interviste e foto.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>