Maschere, suoni e divertimento: le FOTO del Carnevale di Urbino

di 

16 febbraio 2015

URBINO – Maschere, suoni e divertimento hanno animato il pomeriggio di un “normale” sabato ducale, il sabato del Carnevale 2015. Forte partecipazione nella manifestazione organizzata da Comune, assessorato alle politiche giovanili e sport e, naturalmente, dalla Associazione delle Contrade. Perché sono poi le Contrade che nelle diverse manifestazioni cittadine, Festa dell’Aquilone in primis, difendono il proprio campanile dando libero spazio alla creatività. Ad introdurre i gruppi mascherati, un Capitan Uncino d’eccezione, interpretato da Giuseppe Biancalana.

Apre Valbona, “La Rivoluzione Francese” che si aggiudica il premio di maschera più intellettuale, premiati dalla consigliera comunale Elisabetta Foschi e, dopo la decapitazione, il popolo ha potuto mangiare le brioche. Volavano penne e spaghetti con SanBernardino che scendendo dalle Cesane ha presentato “di che pasta sei?”, premiati da Giovanni Volponi della ProUrbino come gruppo più simpatico. SanPolo sulle note di spazzacamin porta in piazza un classico Disney: Mary Poppins; e subito dopo, a lanciare mazzette, una ricca Banda Bassotti de La Piantata. E c’è chi coglie la palla al balzo in vista di Expo 2015, Piansevero propone “di che colazione sei?” che si aggiudica, premiata da Giovanni Pagnoni, la coppa della Contrada più estrosa. Grease: Jhon Travolta che 30 anni dopo diventa Jhon Stravolto. A portarlo in scena il Monte che riceve un premio della critica istituito, al momento, dal vicesindaco Maria Francesca Crespini e dalla consigliera comunale Laura Scalbi, tra le organizzatrici dell’evento. Ad ogni festa che si rispetti non può mancare il vino, e a questo ci ha pensato Mazzaferro con “La Cantina Sociale di Mazzaferro”. Vestiti di palloncini viola, bambini in carola e fisarmonica. Hanno risalito Lavagine i Minion di Cattivissimo Me e Hong Kong ha portato una ventata in più di allegria con la “Compagnia dell’Arcobaleno”, premiati con la fascia di gruppo più colorato dal consigliere comunale Enrico Manganelli e Fausto. A concludere la sfilata, il Duomo con il “Biliarduomo”. Un biliardino umano che si aggiudica il titoli di gruppo più organizzato. In giuria: Giovanni Pagnoni (presidente del Legato Albani), Simona Denti, Gianluca Carrabs (amministratore di Assam), Giovanni Volponi (ProUrbino) e Enrico Magnanelli (consigliere comunale).

Hanno fatto bella mostra anche le maschere organizzate dai licei Laurana e Baldi. A bordo di bighe sono arrivati gli Antichi Romani, fuori concorso, di Gadana e Castel Cavallino.

Gemellaggio di maschere con il Carnevale più antico d’Italia, sono arrivate ad Urbino dei “Pupi” direttamente da Fano e come annuncia Elisabetta Foschi è l’inizio di una collaborazione con l’Ente Carnevalesca delle città della Fortuna.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>