Confindustria e Provincia di Pesaro e Urbino insieme per il design: corso di formazione e stage in azienda per 20 giovani disoccupati

di 

24 febbraio 2015

PESARO – “Il design deve essere come un virus: penetra nel tessuto delle aziende e ne evolve il loro percorso, coniugando creatività, innovazione e tecnologia” ha dichiarato Giuseppe Bertozzini, coordinatore del gruppo Innovazione e Design di Confindustria Pesaro Urbino, alla presentazione del corso di formazione “Industrial Designer”, organizzato da Confindustria Pesaro Urbino e dalla Provincia di Pesaro e Urbino, riservato a 20 giovani disoccupati residenti nelle Marche in possesso di laurea o corsi post-diploma almeno triennali, nell’ambito del design e dell’innovazione.

Logo-PU24“Il corso – ha spiegato Claudio Andreani, responsabile dell’Area formazione della Provincia – rientra tra le linee strategiche dell’amministrazione provinciale per lo sviluppo dell’economia del territorio, in particolare del made in Italy. Vogliamo offrire a giovani e aziende sempre più opportunità di incontro e di sviluppo di attività in chiave creativa”.

Si tratta di un corso molto pratico: delle 410 ore complessive, 152 sono lezioni frontali e ben 248 di laboratorio didattico, cuore del percorso formativo. Durante l’attività di project work sono previste anche visite guidate in aziende leader nel settore del design e dell’innovazione. Al termine di questa fase è stato programmato un tirocinio di 6 mesi retribuito (350 euro) presso l’azienda a cui è stato abbinato il corsista.

“Le aziende hanno bisogno di design e di giovani innovatori – ha sottolineato Bertozzini, facendo un riferimento agli aspetti occupazionali legati al corso – e, grazie a questa iniziativa sperimentale della nostra Confindustria, il design ‘lo si fa’ sul serio”.

Il progetto si propone da un lato di fornire ai designer emergenti un percorso agevolato per acquisire visibilità e facilitare l’ingresso nel mondo del lavoro, dall’altro di tradurre le idee innovative sviluppate dai giovani designer in idee concrete di business e prodotti ingegnerizzabili e commercializzabili coinvolgendo le aziende di produzione del settore, con il supporto di designer professionisti nel ruolo di tutor. Il tutto con l’obiettivo di diffondere tra le imprese una maggiore percezione del valore del design e dell’innovazione, fornendo idee che siano da stimolo per lanciare nuovi prodotti sul mercato.

Le domande di iscrizione scadranno il prossimo 3 marzo e, qualora il numero delle richieste di partecipazione fosse superiore ai 20 posti disponibili, è prevista una selezione tra gli iscritti.

Per maggiori informazioni: www.provincialavoro.it o e.faroni@confindustria.pu.it.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>