Il Giocasport, attività motoria per lo sviluppo motorio del bambino

di 

24 febbraio 2015

Il Giocasport, progetto di avviamento allo sport

Il Giocasport, progetto di avviamento allo sport

BELFORTE ALL’ISAURO – Da ottobre 2014 l’ASD ASI Tennis, in collaborazione con la Cooperativa Sociale POLIS, ha avviato presso il palazzetto dello Sport di Belforte all’Isauro il Giocasport, progetto nato diversi anni fa a sul territorio fanese.

Il Giocasport è un’attività motoria che ha come obiettivi principali l’avviamento allo sport e lo sviluppo corporeo ed emotivo del bambino.

In palestra bambini dai 4 ai 9 anni sperimentano liberamente le loro possibilità di crescita con un’attività motoria multilaterale e praticando i vari sport.

Il Giocasport risulta avere una validità fondamentale per la prevenzione dell’obesità, problematica di primo piano per l’Italia che risulta essere il primo paese europeo per numero di bambini affetti da obesità infantile.

Oltre a questa emergenza sanitaria occorre evidenziare anche un’importante emergenza sociale. Il parco è stato, per le generazioni passate, la miglior palestra per la crescita non solo fisica, ma anche emotiva e psicologica. Per i bambini del terzo millennio le situazioni sono differenti: traffico aumentato, cementificazione sempre più estesa, orari scolastici prolungati e attività pomeridiane programmate fin nei minimi dettagli hanno tolto la possibilità di formarsi e sperimentarsi attraverso il gioco libero.

A tal proposito, il Giocasport ha una validità fondamentale per la prevenzione di disagi adolescenziali, tra cui la tossicodipendenza.

Parallelamente all’attività pomeridiana l’ASD ASI Tennis ha avviato, in collaborazione con il Comune di Belforte all’Isauro, un progetto gratuito per la scuola di Belforte. I bambini dalla prima alla quinta elementare si recano presso il palazzetto dello sport per partecipare alle attività con educatori altamente qualificati e laureati in Scienze Motorie, come Gino Ferri Marini, Nicholas Valentini e Giulia Bartoli. Il coordinamento del progetto è di Angelo Vicelli, laureando in scienze e tecniche psicologiche, supervisionato dal dottor Sammy Marcantognini, ideatore del progetto iniziale.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>