Finale col botto per gli arcieri della Sagitta: a Camerino ben 7 ori

di 

27 febbraio 2015

Sagitta Arcieri

Sagitta Arcieri

PESARO – Con lo svolgimento del campionato regionale si è conclusa la stagione indoor della Sagitta Arcieri Pesaro. Presenti a Camerino, per i contendersi i titoli regionali di categoria e assoluti, oltre 200 arcieri tra categorie giovanili e seniores.

Ottimo il bilancio degli atleti pesaresi che portano a casa ben sette medaglie d’oro tra individuali e di squadra. Per l’individuale è oro con Francesca Piccinetti (compound-assoluto), che dopo 60 frecce trova una spinta particolare e negli scontri diretti elimina tutte le avversarie che ci sono tra lei e il podio. Oro per Patrizia Mussolino (arco nudo-master), Matteo Guerra (arco olimpico-ragazzi) e Mattia Bartolucci (compound-allievi). Per la squadra è oro la medaglia di Chiara Ruspini-Cristina Castellani-Lucia Gambini (arco olimpico-seniores) e di Stefano Ramaioli-Andrea Bartolucci-Giona Calcinari (arco olimpico-juniores).

Sagitta Arcieri

Sagitta Arcieri

Argento individuale assoluto per Chiara Ruspini che, dopo una bellissima gara di qualifica, elimina agli scontri diretti una dopo l’altra le avversarie aggiudicandosi un bellissimo argento. Brilla il bronzo individuale di Maria Caterina Giancola (arco nudo-allieve), di Stefano Ramaioli (arco olimpico-juniores) e della squadra di Carmine Mascolo-Claudio Gori-Corrado Giannotti (arco nudo-master). Ottime le gare di Giulia Serafini (arco olimpico-junires), Leonardo Pazzaglia (arco olimpico-allievi), Gianluca Bernardini (compound-seniores) e Andrea De Grassi (arco nudo-seniores).

Molto emozionata e soddisfatta coach Elena Forte, che così commenta i risultati dei suoi ragazzi: “Lasciatemi passare questa frase: abbiamo chiuso col botto. Torniamo da Camerino con un risultato ben più grande delle nostre aspettative. Il lavoro che ognuno dei ragazzi ha svolto in modo così costante ha portati degli ottimi risultati. Veramente bravi tutti, anche coloro che non rientrando negli scontri diretti non si sono potuti giocare i titoli. Come dico sempre è stato per me più semplice fare l’arciere che fare il coach. In quel momento facevo solo la mia gara, adesso faccio le gare di tutti ed emotivamente è molto più complicato. Per ora archiviamo l’indoor e ci prepariamo alla stagione outdoor. Lavoreremo sodo per portare a casa ancora medaglie, ancora gloria, ancora dei bellissimi ricordi”.

Agli atleti e al coach i complimenti di tutta la società.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>