Scuola Leopardi, lunedì partono i lavori per la messa in sicurezza: intervento da 600mila euro

di 

27 febbraio 2015

Ceccarelli, Biancani e Ricci illustrano i lavori alla Leopardi

Ceccarelli, Biancani e Ricci illustrano i lavori alla Leopardi

PESARO – “I lavori di agibilità e messa in sicurezza della scuola Leopardi partiranno lunedì 2 marzo”. Lo rendono noto il sindaco Matteo Ricci e l’assessore Andrea Biancani.

“I tempi del cantiere? Otto mesi: ma contiamo di terminare prima dell’apertura del prossimo anno scolastico. Alle imprese (le pesaresi Scr e Panicali-Trebbi, riunite in associazione temporanea d’imprese, ndr) abbiamo chiesto uno sforzo”. L’intervento rientra nell’operazione ‘#scuolesicure’ del governo Renzi, con delibera del Cipe datata settembre 2014. “Investimento complessivo di 600mila euro. Per il Comune è una scelta importante: le scuole sono una priorità. Il progetto era fatto, ci siamo fatti trovare pronti per intercettare il finanziamento”, osserva Biancani. Che annuncia la riconferma delle risorse per la manutenzione degli edifici scolastici “anche nel bilancio che approveremo nei prossimi giorni. Nonostante i tagli, i 450mila euro dedicati al capitolo non saranno toccati”.

Il metodo

Servirebbero molte più risorse per le scuole, nota il sindaco Ricci, ma “i lavori in partenza dimostrano la capacità dell’amministrazione di trovare finanziamenti extra bilancio in settori considerati strategici. E per noi le scuole sono la priorità assoluta. I ragazzi della Leopardi dal prossimo settembre troveranno spazi migliori”. L’operazione “Scuole Sicure”? “Per qualcuno era propaganda del governo Renzi – dice il sindaco – Noi, con l’intervento alla Leopardi, dimostriamo il contrario: è una cosa concreta”. La strada da seguire, in tempi da coperta corta, è “programmare bene le risorse nostre, che sono poche. In aggiunta, ogni volta, proporci per bandi nazionali e regionali, in modo da cogliere risorse straordinarie. Il caso della scuola Leopardi è il paradigma”.

Non solo: “Anche attraverso lavori pubblici locali diamo un po’ di lavoro sul territorio. Di questi tempi non fa male”.

Il progetto

“Interveniamo sulla messa in sicurezza, a partire dall’impianto anti-incendio. Ma adegueremo anche tutti gli altri impianti, in primis quello elettrico. Altri lavori riguardano la compartimentazione, la risistemazione dei giardini interni, ora non fruibili, la manutenzione per eliminare le infiltrazioni. E’ una scuola con 350 alunni: in totale sono 450 persone le persone che vivono gli spazi ogni giorno. Per questo era importante renderli più sicuri. Con la scuola abbiamo definito crono-programma e modalità operativa, c’è grande collaborazione. Le operazioni più rumorose saranno portate avanti di pomeriggio o il sabato”, ribadisce l’assessore ai Lavori pubblici. Che già rilancia: “A breve usciranno altri bandi regionali sull’edilizia scolastica. Nel nostro Piano delle opere abbiamo messo la Dante Alighieri: contiamo di ultimare il progetto esecutivo entro marzo. Inserita anche la don Guadiano, che registra criticità strutturali”.

Si dice soddisfatta anche l’assessore Giuliana Ceccarelli: “La Leopardi? E’ una delle più belle scuole di Pesaro. La sua risistemazione è un grande passo per tutte le scuole pesaresi, in senso lato. Continueremo il percorso di attenzione verso gli edifici”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>