Calcio Eccellenza, Pazzaglia: “Il Vismara affronterà l’ultima fase con la consapevolezza di chi non ha nulla da perdere”

di 

28 febbraio 2015

PESARO – Lasciato ormai alle spalle il match con il Tolentino, con forse l’unico rammarico per il Vismara di aver fatto alcuni errori di troppo in difesa nelle due sfide con i cremisi, non crede mister Pazzaglia?

Simone Pazzaglia

Simone Pazzaglia

Effettivamente nelle due partite con il Tolentino, i miei ragazzi hanno fatto alcuni errori grossolani che solitamente non abbiamo mai commesso durante l’arco del campionato e di questo c’è del rammarico, ma sono pronto anche a darne merito all’avversario che con le sue qualità ha fatto si che certe nostre distrazioni potessero succedere, perché il Tolentino è una squadra che gioca un ottimo calcio e sa pressare l’avversario.

Domenica prossima altra partita importante per il Vismara che affronterà allo “Spadoni” di Montecchio, il Montegiorgio attualmente appaiato in classifica, in un match in cui un’eventuale sconfitta potrebbe essere deleteria per entrambi le formazioni, in prospettiva futura?

Partita sicuramente importante contro un avversario che sta attraversando un ottimo periodo, ma non credo proprio che sarà decisiva, perché a questo punto del campionato per tralasciare ogni velleità di promozione diretta, dovremmo inanellare una serie negativa più che un’eventuale sconfitta o pareggio nel prossimo match con il Montegiorgio. Andando avanti ci saranno altri scontri diretti per ognuna delle squadre che si trovano attualmente in griglia play off e pertanto ancora è presto per definire il vincitore. Quello che ritengo importante per il Vismara è di poter affrontare queste ultime partite con la rosa al completo recuperando gli attuali indisponibili e senza essere costretto a cambiare modulo all’ultimo momento come è successo domenica scorsa a Tolentino con la defezione per motivi vari di tre pedine importanti come Vaierani, Battisti e Zonghetti. Comunque non è mia abitudine piangermi addosso, anzi siamo pronti a giocarci tutte le possibilità per riconquistare la vetta con la consapevolezza che non abbiamo nulla da perdere, in quanto l’obbiettivo massimo che inizialmente c’eravamo posti, era una posizione finale nella griglia play off.

Quindi mister, considera importante rimanere a pochi punti dalla vetta per poi giocarsi tutto allo sprint finale?

Direi di si, perché non esistono partite facili o difficili, come è capitato domenica ai nostri futuri avversari con la Vigor Senigallia. In questa ultima fase anche le squadre che sono indietro in classifica possono renderci la vita difficile proprio perché hanno bisogno di punti per la salvezza. L’unica mia preoccupazione e qui mi ripeto è quella di avere la rosa al completo e poi potremmo essere pronti a giocarcela con tutti gli avversari e continuare questo sogno fino alla fine.

(si ringrazia Antonio Cardinali)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>