TERRE DI MEZZO 2015, tra il civile e l’ecclesiale: idee e proposte per ridare “sapore” alla presenza dei cattolici nella società di oggi

di 

28 febbraio 2015

TERRE DI MEZZO 2015, tra il civile e l’ecclesiale: idee e proposte per ridare “sapore” alla presenza dei cattolici nella società di oggi. Viviamo un contesto di crisi generale, in cui la prospettiva del futuro sembra motivo di preoccupazione anziché di speranza. In questo contesto è quanto mai necessario saper “vedere” e “cogliere” le nuove opportunità che comunque ci sono, per recuperare uno sguardo fiducioso e affrontare le questioni che si presentano.
Il benessere che abbiamo raggiunto rischia al contrario di tarparci le ali, di essere senza prospettiva, di creare squilibri ad ogni livello. Le società avanzate hanno prodotto benessere, ma di un tipo che contiene in sé le forze che rallentano la spinta al suo incremento, che sembra allontanarlo dalla realizzazione piena dell’uomo e della creazione.

Politica ed Economia sono due categorie che più di altre sono evocate quotidianamente come fondamenti del nostro vivere. Quale speranza porre in esse perché producano nuovi percorsi in grado di farci uscire dalla crisi e come coniugarle in un modello di “sviluppo” sostenibile e capace di creare benessere e felicità per l’uomo?
Serve una nuova alleanza tra percorsi spirituali e l’agire politico ed economico, tra pensiero e percorsi concreti. Per uscire dalla crisi occorre riappropriarsi dei cosiddetti “buoni fondamentali” a partire dalla qualità del capitale umano, delle istituzioni pubbliche e private, fino ad arrivare alla buona politica e alla buona economia.

L’edizione 2015 di Terre di Mezzo, promossa dal Circolo J. Maritain di Fano, Azione Cattolica diocesana, ACLI provinciale, Comunità Monastica di Monte Giove e Fondazione Girolomoni, ha l’obiettivo di proporre occasioni di confronto e di approfondimento su argomenti in grado di suscitare il desiderio di invertire la rotta e attivare percorsi virtuosi in grado di affrontare e sostenere percorsi capaci di uscire dall’attuale crisi.

Si inizia martedì 3 marzo pv, alle ore 21, presso sala San Michele, Via Arco d’Augusto – Fano, con la presentazione del primo libro: Politica ed economia. Uno sguardo spirituale – Ed. San Paolo. Saranno presenti gli autori di Benedetta Selene Zorzi e Natale Brescianini. Modererà la serata Laura Giombetti, dell’Azione cattolica diocesana.

Gli altri appuntamenti, sempre presso la sala San Michele, in Via Arco d’Augusto – Fano, saranno:
– MARTEDì 17 MARZO – ORE 21.00
Economix. Comprendere origini, storia e principi della nostra pazza economia
Di Michaele Goodwin con fumetti di Dan E. Burri – Ed. Gribaudo
Saranno presenti Mario Montesi (Bcc Pergola) e Fabio Fiorillo (Università Politecnica delle Marche)
Modererà Ubaldo Alimenti (Azione Cattolica)

– SABATO 28 MARZO – ORE 18.00
La Terra è la mia preghiera. Vita di Gino Girolomoni padre del biologico – Ed. Emi
Saranno presente l’autore Massimo Orlandi e i figli di Gino Girolomoni
Modererà Francesco Torriani (Circolo Culturale J. Maritain)

L’edizione 2015 di Terre di Mezzo terminerà sabato 18 aprile alle ore 10, presso la Sala riunioni del Centro pastorale diocesano (Ex Seminario regionale) Via Roma 118 Fano, con la Conferenza – Spettacolo teatrale, particolarmente rivolta ai giovani studenti della nostra città, “POP ECONOMIX LIVE SHOW” incentrata sull’attuale situazione di crisi economica.

terre di mezzo locandinat.ai

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>