Vis Pesaro, seconda trasferta di fila: a Matelica per fare punti. Le ultimissime: i tifosi pesaresi saranno 50

di 

28 febbraio 2015

PESARO – Seconda trasferta consecutiva per la Vis Pesaro di mister Antonio Ceccarini. Dopo il prezioso pareggio di domenica scorsa a Teramo, contro il San Nicolò, la squadra pesarese sarà di scena a Matelica. Un derby reso ancora più complicato dal cambio di allenatore – esonerato Gianangeli, promosso dagli Esordienti Roberto Bartoccetti – e dalla conseguente voglia di dimostrare che il Matelica del presidente Canil non ha tirato i remi in barca, nonostante l’attuale sesto posto (fuori dalla griglia playoff) e le tre partite di fila senza vittoria (due pareggi e la sconfitta di Fermo). Ma la Vis Pesaro, con il penultimo posto in classica, non può guardare in faccia niente e nessuno e quindi anche al Comunale di Matelica andrà per fare punti nel nome di una continuità individuata come unica strada per tenere accesa la speranza di raggiungere la salvezza, anche tramite playout.

Il gol di Bugaro contro il San Nicolò a Teramo, settima rete stagionale per l'esterno anconetano classe '93

Il gol di Bugaro contro il San Nicolò a Teramo, settima rete stagionale per l’esterno anconetano classe ’93

Tra i biancorossi torna a disposizione, dopo l’attacco influenzale della scorsa settimana, il portiere Alessio Osso. Unico assente, quindi, Marco Martini ormai agli sgoccioli del recupero dopo l’infortunio muscolare subìto a dicembre e la brutta tracheite avuta la scorsa settimana. Probabile che venga confermata la formazione di San Nicolò con Teodorani in porta anche se con, mister Ceccarini, che in questi 15 giorni si è confermato abilissimo stratega, non bisogna dare nulla per scontato.

Il Matelica, nonostante l’addio di Gianangeli, dovrebbe comunque schierarsi con una sola punta: il pesarese dell’Arzilla Ambrosini, che punta pura non è. Dietro di lui, però, dovrebbero agire tre giocatori a sostegno: Iotti, Mandorino e Moras alle sue spalle, con in mediana dalla coppia Borgese-Moretti. Ancora panchina per Jachetta, Api e soprattutto quel Ferretti che, nei piani della società, doveva sostituire qualitativamente Cacciatore e Pazzi. In porta l’ex vissino Spitoni, considerato il miglior portiere della categoria.

L'arbitro Francesca Campagnolo

L’arbitro Francesca Campagnolo

Trasferta con prevendita nominativa obbligatoria per i tifosi pesaresi  da Prodi Sport in largo Ascoli Piceno: alle ore 19 i biglietti venduti sono stati 50. Una decisione che ha comunque destato molte perplessità, quella decisa dall’Osservatorio su indicazione della Questura di Macerata, visto che tra Matelica e Vis, sia all’andata che al ritorno, non ci sono mai stati problemi di nessun genere.

Arbitrerà Francesca Campagnolo di Bassano del Grappa, al secondo anno di CanD, nessun precedente con Vis e con Matelica. In stagione ha diretto nel nostro girone Giulianova – Jesina (3-2) con rigore dubbio concesso alla squadra di casa, l’espulsione del tecnico del mister abruzzese e di un difensore leoncello per fallo su chiara occasione da rete.

Diretta web testuale su www.pu24.it a partire dalle ore 14.30 a cura di Gianluca Murgia

 

Girone F (ore 14.30):

Alma Juventus Fano – Termoli (Nicola Donda di Cormons)

Castelfidardo – Fermana (Stefano Lorenzin di Castelfranco Veneto)

Chieti – Campobasso (Giuliano Parrella di Battipaglia)

Giulianova – Amiternina Scoppito (Ilario Guida di Salerno)

Maceratese – San Nicolo Teramo (Fabio Pasciuta di Agrigento) anticipo sabato: 0-0 (finale)

Matelica – Vis Pesaro (Francesca Campagnolo di Bassano del Grappa)

Olimpia Agnonese – Civitanovese (Gabriele Cascella di Bari)

Recanatese – Celano Marsica (Maria Marotta di Sapri)

Sambenedettese – Jesina (Giorgio Ermanno Minafra di Roma 2).

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>