Sala rossa stracolma per l’anteprima del Corano spiegato da Magdi Cristiano Allam

di 

2 marzo 2015

Magdi Cristiano Allam a Pesaro

Magdi Cristiano Allam a Pesaro

PESARO – In una sala rossa del Comune di Pesaro gremita di persone si è svolto l’incontro organizzato da Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale con Magdi Cristiano Allam.
Dopo i saluti di Angelo Bertoglio Portavoce Provinciale di FdI-AN, di Nicola Baiocchi Portavoce di Pesaro e dell’On. Carlo Ciccioli Portavoce Regionale di FdI-AN e di Roberto Zaffini Consigliere Regionale,si è entrati subito nel vivo del dibattito con un Magdi Cristiano Allam molto pacato, ma estremamente preciso sui rischi che il nostro paese corre.
“Vogliono occuparci fisicamente – è stato il punto dell’incontro – vogliono colonizzare la nostra terra e la nostra Europa, con una strategia ben precisa tra islam estremista e islam moderato che nella realtà sono due facce della stessa medaglia. Oltre che da fuori, il pericolo viene da dentro, come dimostrano gli ultimi attentati in Europa.
Persone nate e cresciuti qui, tra di noi, nella nostra terra che quotidianamente covavano il pensiero di colpire gli occidentali, i Cristiani, i vicini di casa, noi”.
L’occasione – spiegano Angelo Bertoglio, Portavoce provinciale FDI-AN Pesaro Urbino, e Nicola Baiocchi Portavoce comunale FDI-AN – è anche stata quella di darci in vera anteprima il suo ultimo lavoro quasi pronto, una novità letteraria e culturale più significativa per il futuro della nostra civiltà: “Il Corano spiegato da Magdi Cristiano Allam”. Il Corano spiegato da Magdi Cristiano Allam” è una lettura pubblica e obiettiva dei versetti del testo sacro dei musulmani, per evidenziare i contenuti che concernono le tematiche di maggior interesse per gli italiani: dalla conoscenza stessa del Corano, di Allah, di Maometto, dell’islam, fino alle grandi emergenze legate all’esplosione del terrorismo islamico, della strategia di islamizzazione dell’Europa, dell’odio nei confronti degli ebrei e dei cristiani, della sottomissione della donna, della violazione dei diritti fondamentali della persona.

La rosa rossa per l'incontro con Magdi Cristiano Allam

La rosa rossa per l’incontro con Magdi Cristiano Allam

Il “Corano spiegato da Magdi Cristiano Allam” è l’operazione culturale che più di altre ci consentirà di conoscere – continuano – attingendo direttamente dai versetti coranici, la realtà del “vero islam” e, di conseguenza, ci consentirà di riscattare la certezza di come noi cristiani, ebrei, laici o comunque non musulmani possiamo e dobbiamo comportarci con i musulmani che concepiscono la vita come trasposizione della volontà di Allah rivelata a Maometto nel Corano.
Le future presentazioni e letture del Corano, saranno pubbliche e si svolgeranno in tutt’Italia, entreranno nell’attualità purtroppo sempre più tragica del terrorismo e dell’espansionismo islamico, che in parallelo ci sta sempre più facendo perdere la certezza di chi siamo sul piano delle radici, della fede, dei valori, dell’identità fino a svendere la nostra civiltà, pur di legittimare il Corano, Allah e Maometto a prescindere dai contenuti, sposando aprioristicamente il relativismo religioso.
L’iniziativa è uno strumento di conoscenza e approfondimento di un testo sacro di cui tutti parlano ma che quasi nessuno ha letto, molti evocano il Corano per sostenere che i suoi versetti esalterebbero la vita, l’amore e la pace, ma nessuno è in grado di documentarlo.
Il Corano spiegato da Magdi Cristiano Allam è un’operazione-verità – concludono – che vuole in modo assolutamente oggettivo far conoscere agli italiani ciò che è scritto nel Corano, accompagnandoli per mano nel labirinto di concetti poco familiari e nella giungla delle emergenze che ci stanno dilaniando dentro.
Ovviamente Magdi Cristiano Allam, annuncia che Pesaro sarà una delle prime tappe Italiane e che quindi tornerà  molto molto presto per questa iniziativa.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>