Super Pippo Magnini: bronzo mondiale a 33 anni. “Avrei rischiato l’infarto pur di non farmi superare”

Magnini e la staffetta azzurra. Foto tratta da instagram

Magnini e la staffetta azzurra. Foto tratta da instagram

Bronzo ai Mondiali di nuoto di Kazan a 33 anni suonati: è un Pippo Magnini monumentale quello che ha trascinato la staffetta azzurra nel podio russo della 4X100 stile libero. E’ lui, migliore degli azzurri in piscina con 47’55”, nell’ultima batteria, a chiudere i giochi. Era dal 2007 che l’Italia non saliva su un podio mondiale: allora, a Melburne, arrivò seconda e Magnin c’era già. “Sono contento – ha spiegato il campione di Pesaro -, ho lavorato molto con il mio tecnico Matteo Giunta. Prima di partire avevo avvertito i miei compagni che pur di non farmi superare avrei rischiato l’infarto”. E ancora: “Che bello che bello, gioia infinita… Una medaglia stupenda vinta con 4 amici … Tante sofferenze tanti culi fatti in vasca. Km e km e poi succede questo. A 33 anni di nuovo podio mondiale! 47.5 frazione stupenda con passaggio da pazzo…22.18 ! Grazie a tutti grazie a chi mi sostiene grazie alla mia famiglia ai miei cari e a tutto il mio staff, grazie al mio amore. Grazie a me stesso che non ho mai mollato! Oggi il sole risplende su Kazan”

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>