L’importanza della luce in casa: idee di progetto

L’illuminazione assume un ruolo fondamentale nella propria casa, soprattutto quando si tratta di sfruttare quella artificiale nelle ore di buio. Una scorretta disposizione dei punti luce e l’utilizzo di lampadine non adeguate, infatti, possono non valorizzare gli ambienti della casa, oppure causare problemi agli occhi e risultare molto fastidiosi a lungo andare: un problema che si presenta soprattutto quando si vive molto l’ambiente domestico, o ci si ritrova a svolgere una professione casalinga o legata al tele-lavoro. Proprio per questo motivo, la priorità dev’essere sempre quella di coccolare la vista, cercando in tutti i modi di adeguare la luce al ciclo circadiano dell’essere umano, potendogli permettere di vivere la propria casa nel miglior modo possibile. Vediamo insieme alcune idee di progetto relative alla sistemazione dei punti luce.         
Scegliere le lampadine più adatte        

CatellaniSmith-e1387030095802Una delle prime cose che dovrete fare, quando ricalcolerete la posizione dei punti luce nella vostra casa, è l’installazione delle lampadine a LED. Tali lampadine sono infatti in grado di garantire tanta luminosità ai vostri ambienti ed anche la possibilità di sfruttare verticalmente le pareti, grazie alle strisce luminose disponibili in diversi colori. Inoltre, essendo concepite secondo una tecnologia rispettosa dell’ambiente, potrete anche diminuire gli sprechi di energia e risparmiare tanti soldi in bolletta. Il consiglio, sia per quanto riguarda l’installazione dei punti luce a LED che per gli altri sistemi di illuminazione, è sempre quello di rivolgersi ad un elettricista, dato che tali impianti necessitano una mano esperta e spesso il fai da te causa la creazione di impianti pericolosi e non a norma. Per risparmiare, consigliamo di fare un giro sul web visitando portali come Fazland.com, che vi permette di visionare più di un preventivo per elettricista, così da poter scegliere ciò che meglio si adegua alle vostre esigenze.        

Dal LED al vetromattone: illuminare gli spazi più bui

Le tecnologie permettono di usufruire di fonti d’illuminazione artificiale davvero innovative e particolarmente indicate per chi ama vivere in una casa illuminata, senza per questo rinunciare alla bellezza del design. Ed in questo senso nulla risulta più adatto dei vetromattoni: lampade che sembrano delle vere e proprie piastrelle da muro, e che aiutano ad illuminare anche gli ambienti più scuri della casa, senza rovinare l’estetica con l’installazione di punti luce visibili. Senza poi considerare che è possibile scegliere anche vetromattoni decorati, in modo tale da dare alla luce forme e colori molto divertenti e rilassanti. Infine, considerate che anche coi vetromattoni potrete risparmiare sul consumo energetico.

Installare un lucernario   

I lucernari sono economici, non consumano elettricità e garantiscono all’ambiente una luminosità eccezionale, in quanto sono progettati per concentrare la luce naturale del sole e diffonderla in casa. Sono senza dubbio una soluzione alternativa molto efficace, soprattutto se avete le possibilità economiche e strutturali per richiedere l’installazione e la creazione di uno o più lucernari. Assolutamente obbligatori se la vostra casa è dotata di mansarda. In assenza di mansarda, potreste invece optare per i tunnel solari: il concetto è lo stesso dei lucernari, solo che la luce passa per un tubo prima di giungere in casa.    

Come disporre i punti luce        

Nel caso in cui preferiate i classici lampadari alle nuove tecnologie, anche per una questione legata ad un design specifico, occorre comunque che facciate attenzione a dove li collocate. Innanzitutto considerate che le zone ampie della casa necessitano di almeno 4 o 5 punti luce, di cui almeno un paio sul soffitto. Cercate dunque di posizionare i lampadari ad una distanza che gli permetta di coprire l’intera superficie del tetto.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>