Gradara diventa un puzzle. A comporlo è un giornale sempre più “cartaceo”

dscn6937

Il puzzle del Castello Gradara già composto e esposto da Tipico.tips

GRADARA – Gradara e il suo Castello diventano un puzzle e il Resto del Carlino ne mette assieme le tessere. L’edizione pesarese del quotidiano decide di andare controcorrente. E in un mondo dell’informazione sempre meno tangibile sceglie di raccontare il proprio territorio e la propria bellezza attraverso i palpabili incastri di un mosaico.

E’ stato presentato oggi a Pesaro, presso Tipico.tips di via Rossini, l’iniziativa che il giornale – a partire da domenica 27 novembre e per 15 edizioni (dal 27 novembre all’1 dicembre; dal 5 all’8 dicembre; dal 12 al 15 dicembre e il 19 e 20 dicembre) regalerà 15 tessere del puzzle che raffigura la bellezza medievale di Gradara. Un’iniziativa sostenuta dalla Bcc di Gradara e da Hera Comm.

“La nostra idea è quella di rafforzare il contatto fra lettori e territorio – spiega il direttore dell’edizione pesarese de Il Resto del Carlino Luigi Luminati – Per farlo scegliamo una strada che rilancia la bellezza sottraendosi all’eccesso di informazione digitale e del social network. Il giornale è di carta, lo rimarrà e vuole continuare ad essere tangibile come le tessere di un un puzzle“. Scegliere di comporre Gradara significa anche lanciare una provocazione a chi vuole prendersi altri pezzi della Regione Marche: “A maggior ragione in un territorio policentrico come il nostro, questo vuole essere il rafforzamento di un legame che va dal centro ai confini“.

14054070_1289487197775323_3677918382905482843_n

La presentazione dell’iniziativa

Felici di sentirci una tessera che ha dato vita a questo puzzle” aggiunge Christian Fabbri amministratore delegato di Hera Comm Marche fra gli sponsor promotori come la Bcc di Gradara: “Essere una banca dal territorio non poteva farci tirare indietro da questo progetto” aggiunge il presidente Bcc Fausto Caldari facendo proprio quel sentimento di orgoglio e appartenenza esternato dal sindaco Filippo Gasperi. Che ha anticipato come un’altra eccellenza marchigiana – la Rainbow – dopo il successo internazionale delle Winx ha scelto Gradara come scenario del prossimo cartone animato della casa produttrice fondata da Iginio Straffi.

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>