Bilancio preventivo 2018, firmato Protocollo d’intesa tra Comune e organizzazioni sindacali

di 

10 novembre 2017

Questo slideshow richiede JavaScript.

PESARO – Protocollo d’intesa tra Comune di Pesaro e Organizzazioni Sindacali Provinciali di Pesaro e Urbino sulle linee per il Bilancio Preventivo 2018. Ecco il testo:

Premesso che

  • i punti dell’intesa programmatica sul Bilancio 2017 sono stati interamente rispettati e che, in particolare, in tema di appalti e legalità è previsto un apposito incontro nei prossimi giorni volto ad implementare ulteriormente i punti del Protocollo del 23/12/2015;
  • Le parti sono impegnate sui temi del lavoro e dello sviluppo del territorio, con particolare attenzione ai temi dell’occupazione e della sua qualità, nell’ambito del Tavolo appositamente costituito già a partire dal 2013 e che in questo periodo sta lavorando, con il contributo dell’Università Politecnica delle Marche e dell’Università di Urbino, all’elaborazione di alcune linee di analisi e di pianificazione strategica orientate ad uno sviluppo di qualità del territorio provinciale;
  • l’Amministrazione Comunale sta elaborando la nota di aggiornamento al DUP e lo schema di Bilancio di previsione finanziario per il 2018 che verrà reso noto alle OO.SS. Nei prossimi giorni;
  • le parti comunque condividono la necessità e l’importanza di precisare e condividere alcuni punti programmatici, alcuni dei quali a valere sul Bilancio 2018, allo scopo di tradurli in specifici impegni finanziario;
  • la Legge di Bilancio 2018 del Governo è attualmente in discussione alle Camere ma si è già in grado di valutarne l’impatto in termini di spese/entrate correnti e investimenti sul Bilancio del Comune di Pesaro;

    Le parti condividono quanto segue:

  • Il Comune si impegna a confermare lo stanziamento di Euro 250.000 per il 2018 allo scopo di realizzare interventi di sostegno al reddito per le famiglie colpite dalla crisi e in condizione di disagio socio-economico;
  • Il Comune si impegna nel richiedere a Marche Multiservizi lo stanziamento, anche per il 2018, di almeno 250.000 a sostegno delle utenze del servizio idrico in condizione di disagio socio-economico, cui si potrà accedere attraverso apposito bando condiviso con le OO.SS. Sottoscrittrici della presente intesa in sede di Ambito Sociale Territoriale;

 

  • Nel Piano Finanziario 2018 di MMS per il servizio raccolta rifiuti verrà richiesta una riduzione della TARI pari all’1,5%;
  • Il Comune, stante il blocco dell’imposizione fiscale 2018 previsto per gli Enti Locali in Legge di Bilancio, si impegna comunque a lasciare invariata l’imposizione tariffaria attuale, senza alcun adeguamento inflattivo;
  • Il Comune presenterà una proposta di revisione del regolamento Tasi, che verrà resa nota alle OO.SS., riguardo una riduzione dell’imposizione per giovani coppie per il periodo necessario ai lavori di adeguamento e ristrutturazione dell’immobile;
  • Entro il 31/12 le parti condivideranno, con la collaborazione dei Servizi Educativi, una proposta di rimodulazione, in base all’ISEE,  delle tariffe delle mense degli Istituti Scolastici, a partire dell’anno scolastico 2018 – 2019, in cui è garantito il servizio, allo scopo di rendere maggiormente equo l’impatto delle tariffe;
  • La spesa sociale per servizi sociali ed educativi verrà ulteriormente implementata con risorse proprie per un valore pari a Euro 240.000;
  • Il piano pluriennale di investimenti e di opere pubbliche predisposto dall’Amministrazione comunale, pari a complessivi 32 milioni di euro nel triennio, è particolarmente significativo e importante anche per l’impatto occupazionale che potenzialmente esso può produrre. Particolare attenzione, nel rispetto di quanto previsto nel Protocollo su Appalti e Legalità, dovrà essere prestata alla predisposizione delle gare;
  • Il Piano Triennale di fabbisogno del personale prevede un numero particolarmente importante e significativo di assunzioni pari a 60.unità di personale su diversi profili, tenuto conto dell’impegno a Bilancio per il 2018 dell’oramai prossimo rinnovo del CCNL delle Autonomie Locali;
  • L’Amministrazione Comunale si impegna, da qui a fine anno, ad organizzare un momento di confronto e di verifica sul percorso dell’Unione del Pian del Bruscolo con le Confederazioni, le categorie e la RSU.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>