Volley A1, Pesaro a Novara per impedire all’Igor di fare poker. Anticipo: Casalmaggiore sorprende Scandicci

Celeste Plak, olandese di Novara, avrà la testa già a Istanbul?

Celeste Plak, olandese di Novara, avrà la testa già a Istanbul?

Giochi di calendario. E’ il titolo della seconda giornata di ritorno del campionato di pallavolo femminile serie A1, che in serata ha vissuto il primo anticipo del nuovo anno.

Giochi che propongono alla myCicero Pesaro di apre il 2018 dove aveva chiuso il 2017: il PalaIgor di Novara, ospite della seconda in classifica. Faranno altrettanto, ma a campi invertiti, Imoco Conegliano e Il Bisonte Firenze.

La myCicero deve vedersela, per la quarta volta nella stagione, con Novara, finora – tra campionato e Coppa Italia – sempre vincente 3-0. Un dato che sembrerebbe lasciare pochi margini alle speranze pesaresi, ma… (nello sport c’è sempre un ma) chissà cosa passerà nella mente delle ragazze piemontesi trovandosi di nuovo di fronte la myCicero. Penseranno? Ma dai, ancora queste, che noia. Oppure staranno bene attente a cancellare i ricordi positivi e scenderanno in campo convinte che niente è dovuto, tutto deve essere conquistato, nel campionato italiano?

Insomma, le motivazioni delle più forti – nessuno dubita che Egonu e compagne lo siano – potrebbe essere determinanti. Pesaro confida, ovviamente, che oltre la rete ci sia un po’ di snob. E – perché no? – i pensieri delle ragazze di Barbolini siano proiettati già alla trasferta in Turchia per la seconda giornata della Champions League che vedrà l’Igor ospite, giovedì 11 gennaio del Fenerbahce Istanbul allenato dall’ex urbinate Jan De Brandt, che però sembra in ribasso rispetto alle squadre faraoniche allestite nelle precedenti stagioni quando sulla panchina turca era seduto Marcello Abbondanza. Nella speranza di interrompere la serie positiva dell’Igor Gorgonzola, Pesaro deve aggrapparsi anche a questi ingredienti. Soprattutto dovrà giocare, come le è riuscito bene nel girone d’andata, da squadra, commettendo pochi errori gratuiti, dando il meglio in ogni centimetro del campo. Se poi dovesse ancora una volta vincere Novara, che non per caso esibisce lo scudetto tricolore, pazienza e applausi.

Ad avere l’onore di aprire il nuovo anno la Pomì Casalmaggiore e la Savino Del Bene Scandicci. La gara si è conclusa 3-1 (parziali: 25-19; 15-25; 25-21; 25-18). Migliori realizzatrici: Pomì: Martinez 13, Zago 11, Guiggi 10; SDB: Haak 13.

Le altre partite in programma domenica 7 gennaio, ore 17, diretta Lvf.tv:

Igor Gorgonzola Novara – myCicero Pesaro (arbitri: Simbari e Venturi)

Il Bisonte Firenze – Imoco Conegliano

Liu Jo Nordmeccanica Modena – Foppapedretti Bergamo

Lardini Filottrano – Unet E-work Busto Arsizio

Sab Legnano – Saugella Monza

La classifica:

Conegliano 32

Novara 30

Scandicci 27

Busto Arsizio 24

Monza 19

Modena e Pesaro 18

Firenze 14

Casalmaggiore 13

Legnano 11

Bergamo 9

Filottrano 4

Casalmaggiore e Scandicci 1 partita in più.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>