Doppio weekend al profumo di tartufo con la 34esima Mostra Mercato del Bianchetto di Fossombrone

di 

8 marzo 2018

Gabriele Bonci, Amerigo Varotti e Gloria Mei

Gabriele Bonci, Amerigo Varotti e Gloria Mei

FOSSOMBRONE – Nella provincia del “tartufo tutto l’anno” scocca l’ora del Bianchetto di Fossombrone. Nei prossimi due weekend (10-11 marzo e 17-18 marzo) si alza il sipario sulla 34esima edizione della Mostra Mercato dedicata al Tuber Albidum, meglio conosciuto come Marzuolo o, appunto, Bianchetto. Mostra mercato che questa mattina è stata battezzata nella sede pesarese della Confcommercio partner consolidato del Comune di Fossombrone negli ultimi mesi all’insegna della partnership nella valorizzazione turistica e nel reclamizzato progetto degli Itinerari della Bellezza (rileggi qui l’articolo dedicato di Pu24): «Ed è una squadra ancora più forte, visto che in settimana è nata pure l’Associazione Ristoratori Fossombrone – racconta il direttore provinciale Confcommercio Amerigo Varottiche irrobustisce ulteriormente una manifestazione che è costruita sulla partecipazione attiva della città: dall’associazione commercianti, a quella dei tartufai fino al contributo dell’Associazione Italiana Sommelier».

Per il sindaco e l’assessore alla cultura di Fossombrone Gabriele Bonci e Gloria Mei c’è «la gratificazione di aver rinnovato, nella scorsa edizione, una delle manifestazioni più importanti della città che negli ultimi anni era scivolata in un progressivo declino – raccontano gli amministratore – Quest’anno c’è un rilancio arricchito dai tanti espositori, dalla collaborazione stretta fra ristoratori e la manifestazione per un menù che si arricchisce di eventi culturali, d’intrattenimento e sportivi legati alla promozione di un prodotto di eccellenza che dà lustro al nostro territorio».

La squadra di amministratori e ristoratori

La squadra di amministratori e ristoratori

Il taglio del nastro è previsto per sabato 10 marzo alle 16 quando il sapore del tubero invaderà Corso Garibaldi grazie a “Spadelliamo il tartufo”, una mega degustazione di un piatto tipico (cucinato su una padella da Guinnes) offerto dalla neonata Associazione Ristoratori di Fossombrone e dall’Associazione Tartufai, il tutto con sottofondo musicale della Banda “Città di Fossombrone”.

Ad anticipare il primo evento ufficiale saranno le pitture sotto le logge, le visite guidate ai musei, la mostra fotografica “Uomini e Animali” al Monte di Pietà oltre, ovviamente, l’apertura dei ristoranti che per tutto il periodo della kermesse proporranno menù convenzionati con prelibati piatti al tartufo (tutti i menù sono sulla pagina facebook “Mostra mercato del tartufo bianchetto di Fossombrone”).

A completare il programma del 10 marzo il convegno a cura di Copagri e associazione tartufai (Chiostro Sant’Agostino ore 16.15), l’animazione per bambini di ArFunAnimasion (presente in tutte e quattro le giornate) e lo spettacolo dei comici del San Costanzo Show previsto per le 18 lungo Corso Garibaldi.

Spazio allo sport domenica 11 con la Pedalata Ecologica organizzata dal gruppo ciclistico I Briganti e il trekking urbano a cura del Cai mentre nel pomeriggio sarà l’abbinamento tartufo/vini a farla da padrone con la tavola rotonda a cura di Ais Urbino Montefeltro e la degustazione Bianchetto/Bianchello (rileggi qui precedente articolo Pu24). Eventi che faranno da apripista al concerto spettacolo de Il Diavolo e l’Acqua Santa che chiuderà di fatto il primo week end.

20180308_114815Nel secondo weekend, cultura e cucina si incontreranno sabato 17 marzo con l’appuntamento Le ricette del notaio Cesarini che alle 16 rivivranno in un viaggio storico-gastronomico nella suggestiva cornice della Quadreria Cesarini.

Anche quest’anno spazio alla sfida tra i ristoratori locali “Tagliatelle e Bianchetto”, una gara che metterà a confronto gli chef locali i quali dovranno sottoporsi all’esame di una giuria di qualità (Floro Bisello, presidente dell’Accademia Italiana della Cucina delegazione di Pesaro, Massimo Berloni, presidente della Proloco Forum Sempronii e Annamaria Benso dell’azienda Drink Cup) che voterà il piatto in base a presentazione, tecnica e gusto, per conquistare il bellissimo trofeo realizzato da All Gold che sarà consegnato domenica 18 marzo alle 17.

Prima di premiare il ristoratore in grado di esaltare al meglio l’abbinamento tra un piatto popolare come le tagliatelle e un prodotto pregiato come il tartufo bianchetto, il secondo weekend forsempronese prevede convegni, esibizioni (Aspettando il Carnevale Storico), Motoraduno (1° trofeo Filippo Morelli) e comicità (spettacolo del barzellettiere Bicio), il tutto con il suggestivo contorno degli oltre 100 negozi del Fossombrone Center Shopping che fanno dell’antica Forum Semproni il più grande centro commerciale a cielo aperto del centro Italia.

La neonata Associazione Ristoratori Fossombrone

La neonata Associazione Ristoratori Fossombrone

Il tartufo bianchetto, la cui raccolta va dal 15 gennaio al 15 aprile, quest’anno si attesta sui 300/350 euro al chilo.

Un ruolo fondamentale in questa mostra lo reciteranno i ristoratori che recentemente, grazie a Confcommercio, hanno costituito l’Associazione Ristoratori Fossombrone presieduta da Luca Zanchetti (Osteria Zanchetti) e Luciano Mancinelli (Da Mancinelli). Vice presidenti sono stati nominati Paolo Bonci (Il Nuovo Giardino) e Adriano Signoracci (La Grotta) mentre il segretario è Matteo Marcuccini di Casa Caffè. Nel direttivo anche Mirco Giorgi (Oasi Sant’Anna), Martina Bianchi (Da Guidobaldo), Nicola Capodagli (Fatto hA Mano), Diego Vichi (Da Gigi), Luigi Doni (Villa Barco), Davide Renzi (Caffè del Corso), Marwan Grottoli (L’Enosteria), Giuliano Nicoletti (Al Lago) e Davide Londei (Da Pitrok).

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>