La Vis Pesaro ricomincia da tre: doppio Olcese e Radi espugnano la tana dei Nerostellati regalando a D’Amore il primo sorriso

di 

25 marzo 2018

Un'immagine di Nerostellati-Vis

Un’immagine di Nerostellati-Vis

NEROSTELLATI – VIS PESARO 0-3
NEROSTELLATI (4-4-2): Parente; Pupinski, Di Ciccio (26′ st Tarantino), Masiero, Puglielli; Iacobucci (4′ st Kone), Giallonardo, Pacella (36′ st Liberto), Gasparotto (12′ st Moscone); Onwuachi, Bruni (23′ st Cicconi). All. Zavarella (Di Corcia squalificato)
VIS PESARO (4-3-1-2): Marfella; Rossoni, Cacioli, Radi (46′ st Ficola), Calzola; Bellini (28′ st Bortoletti), Paoli, Carta (18′ st Lignani); Buonocunto (40′ st Rossi); Baldazzi (34′ st Cruz), Olcese. All. D’Amore
ARBITRO: Picchi di Lucca
RETI: 16′ pt (rig.) e 39′ st Olcese, 37′ pt Radi
NOTE: giornata fredda, terreno di gioco in pessime condizioni, spettatori 400 circa con nutrita rappresentanza ospite; ammoniti Parente, Di Ciccio, Moscone, Baldazzi

SULMONA (L’Aquila) – La Vis ricomincia da tre. Tre come i punti esterni incamerati, tre come le reti segnate ai Nerostellati. A Sulmona, su un campo che definire imbarazzante è poco, la prima volta di Gianni D’Amore sulla panchina della Vis coincide con la 19esima vittoria in campionato: record assoluto. A marchiare a fuoco una gara mai in discussione, in cui la differenza di valori tecnici è stata palese, ci hanno pensato Olcese e Radi.

L’argentino che al quarto d’ora ha sbloccato su rigore, fischiato da Picchi di Lucca per fallo su Bellini. La reazione dei Nerostellati è tutto in un tiro da distanza siderale di Pacella che si stampa sulla traversa. Così, dopo la punizione vincente di Radi – settimo gol in campionato, un’enormità – non c’è praticamente più storia.

Ripresa al piccolo trotto, con la Vis che non rischia alcunché nonostante l’avvio veemente dal punto di vista agonistico dei Nerostellati. Vis che cala il tris nel finale, con Olcese che scaraventa di sinistro alle spalle di Parente un invito di Calzola dopo dribbling mirabile.

I pesaresi rimangono a -4 dal Matelica che in contemporanea ha espugnato Castelfidardo. Si torna in campo giovedì per Vis-Sangiustese.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>