Snipers Team, prove libere di cautela nell’asfalto umido dell’Argentina

di 

7 aprile 2018

untitledTERMAS DE RIO HONDO (Argentina) – Sventato, solo in parte, il rischio pioggia, nelle prime libere sul circuito di Termas de Rio Hondo, i piloti del circus iridato hanno dovuto fare i conti anche con una pista particolarmente sporca e scivolosa. La mancanza di grip non ha frenato Tony Arbolino che ha chiuso la giornata con il terzo tempo, dietro ad altri due italiani, con il crono di 1’50.858. Una conferma, dopo il quarto tempo ottenuto nelle FP1. Più cauto Romano Fenati nel primo turno e solo pochi giri effettuati nella seconda sessione. La pioggia ha infatti interrotto la FP2 e i piloti sono scesi di nuovo in pista, nei minuti finali, su pista maculata, condizioni che non hanno consentito di migliorare i tempi.

Tony Arbolino: “Sono contento di questa prima giornata e degli step fatti sulla moto. Non siamo ancora al 100%, abbiamo ancora un paio di modifiche da fare ma adesso riesco a guidare bene e frenare forte. Bene con le gomme nuove ma dobbiamo mirare al passo con le gomme usate. Vediamo domani, ma ci siamo “.

Romano Fenati: “Abbiamo avuto una prima giornata un po’ difficile ma tutto sommato siamo contenti perché abbiamo capito quali sono i problemi“.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>