Air Footvolley, a Chalet a Mare Massimo Ambrosini e Giovanni Pagnoni vincono l’edizione 2018. Le foto di Baioni

di 

29 luglio 2018

PESARO – Sabato è giunta all’epilogo la seconda edizione dell’Air Footvolley. La giornata più calda dell’estate non ha impedito alle quattro coppie vincitrici delle tappe di qualificazione, di dare spettacolo allo Chalet a Mare.

A scontrarsi nella prima semifinale la coppia formata da Massimo Ambrosini e Giovanni Pagnoni vincitrice della tappa di Gabicce, contro i giallo-rossi cattolichini Denny Carsetti e Riccardo Baldrati. Le emozioni non sono di certo mancate e, solo al terzo set, la compagine marchigiana è riuscita a superare i rivali. La seconda partita, il derby tra le vincitrici di Pesaro e Fano, è vinto, non senza difficoltà, dalla squadra in veste granata composta da Enrico Mistura e Nicola Palazzi, che batte il team pesarese composto da Cristian Pizza e Luigi Liccardo 2-1.

Il pubblico si infiamma e alle 16:30 si riversa a bordo campo per seguire l’attesa finale. Il primo set, combattutissimo, si risolve sul 18-16 per Ambrosini e Pagnoni dopo alcune giocate veramente spettacolari, i giovani Mistura e Palazzi subiscono il colpo e non riescono ad invertire la tendenza nel secondo set arrendendosi 18-10. Massimo Ambrosini e Giovanni Pagnoni alzano quindi la coppa al cielo e dopo qualche scatto di rito tra le auto della “Concessionaria Augusto Gabellini centro usato Audi prima scelta plus” e le bici vinte offerte da “bike M.P.”, tutti i partecipanti si sono fatti un bel tuffo in mare.

L’organizzazione ringrazia tutti gli stabilimenti balneari che hanno ospitato la II edizione della Air FootVolley, bagni Chalet a Mare (Pesaro), bagni Cafè Arzilla Beach (Fano), bagni Golden Beach (Cattolica) e bagni Marisa 23 (Gabicce).

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>