Il ministro Bussetti in visita a Urbino: “Luoghi fantastici. E’ un dovere lavorare per far emergere le cose belle”

URBINO – Ieri il Ministro all’Istruzione, Università e Ricerca, Marco Bussetti, ha visitato la città ducale dopo aver fatto tappa a Pesaro.  La visita in provincia di Pesaro e Urbino si è svolta a seguito di  un invito mandato dal Sindaco di Urbino Maurizio Gambini e dell’Assessore alla Cultura e alla Rivoluzione Vittorio Sgarbi.

 Il ministro è arrivato a Urbino poco dopo le 13.30, ed è stato accompagnato dal sindaco Gambini e dell’Assessore Sgarbi nelle Sale del Castellare di Palazzo Ducale per visitare la sede urbinate della mostra dedicata a Rossini e curata da Vittorio Sgarbi,  “Gesamtkunstwerk: Pelagio Palagi e Gioachino Rossini”.  A seguire,  nella sede del Municipio, si è tenuto  un incontro con i dirigenti scolastici e subito dopo Bussetti si è spostato nella sede dell’Università degli Studi “Carlo Bo” di Urbino, per un breve colloquio con il Rettore, prof. Vilberto Stocchi.

Questo slideshow richiede JavaScript.

«Con molto piacere ho accolto l’invito a visitare Pesaro e Urbino», ha detto il ministro Bussetti». «E’ stata una giornata ricca di stimoli e di interesse. Ho seguito un percorso disegnato dalla competenza e dal carisma dell’On. Vittorio Sgarbi, il quale ci  ha fatto vivere le bellezze e comunicato il piacere di stare in un luoghi come questi. Pesaro e Urbino sono dei luoghi fantastici. Dobbiamo far emergere le cose belle, che potenzialmente possono dare un valore aggiunto forte, e ci possono trasmettere l’energia per cominciare a guardare avanti con ottimismo».

«Ho chiesto al ministro  –ha ricordato il Sindaco Maurizio Gambini– l’impegno del Governo affinché sia assicurato un sostegno alle esigenze del nostro territorio. Il ministro Bussetti ci ha dedicato quasi un’intera giornata, durante la quale abbiamo presentato la realtà provinciale e abbiamo illustrato le esigenze di Urbino come polo della formazione.   Presto fisseremo un nuovo incontro per entrare maggiormente nel dettaglio delle problematiche».

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>