Il mondo e i colori di Giovanna Gasperini

PESARO – Era Berchet a dire che “l’arte è arte quando trova adesione fra il popolo”. E i dipinti di Giovanna Gasperini questo fanno, suscitando emozioni in ogni suo dipinto. Pittate delicate, generose se vuoi, che esprimono una sensibilità unica. Non servono panegirici per descrivere quanto l’autrice riesca a tradurre in ogni sua opera. Soffermi lo sguardo e scopri l’intensità che si sprigiona dai ritratti, la reale fragilità di una natura morta che ti fa entrare in un mondo a parte dove il soggetto riempie il silenzio e i colori occhieggiano a una realtà unica.

Ma c’è di più, tanto di più negli olii su tela di Giovanna. C’è l’amore per la natura, l’intensità di uno sguardo che spazia e, se sai ascoltare, ti parla di quello che ti piace sentire. Eppoi l’amore che anima le opere di Giovanna anche quando la figura ritratta può apparire sofferente. Perché questa è la vita e Giovanna, da sempre, riesce a catturarla e ad esporla. E a te non rimane altro che perderti nell’intensità di quegli sguardi che incrociano i tuoi occhi. Sempre.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>