Il cammino di Santiago giorno per giorno su pu24.it

di 

4 settembre 2018

Santiago de Compostela, 13 giugno 2016: l'arrivo dopo avere completato il Cammino Francese

Santiago de Compostela, 13 giugno 2016: l’arrivo dopo avere completato il Cammino Francese

Nel secolo IX, Alfonso II, Re delle Asturie, partì da Oviedo per andare a rendere omaggio a quello che era considerato il sepolcro di San Giacomo. Da allora, molti pellegrini vanno, ogni anno, a Santiago de Compostela. Numerosi sono i Cammini che portano alla tomba di San Giacomo. Il più famoso e percorso è il Francese, lungo più di 800 chilometri, che incomincia a Saint-Jean-Pied-de-Port, ai piedi dei Pirenei. Anche dalla provincia di Pesaro Urbino partono ogni anno grandi appassionati del Cammino, spinti sia da motivi religiosi sia da altri interessi personali.

Luciano Murgia, giornalista, nostro storico collaboratore, ha percorso il Francese, il Portoghese della Costa e l’Inglese e s’accinge a iniziare il Cammino Primitivo, quello aperto da Alfonso II. Circa 320 chilometri dalle Asturie alla Galizia. Secondo molti è il Camino più vero, più selvaggio, più intimo, segnato da tappe montane e grandi dislivelli. “Uno dei più difficili – scrive l’agenzia di informazione spagnola Spain.info – ma il paesaggio è semplicemente impressionante”.

Abbiamo chiesto a Luciano di tenere un diario quotidiano su pu24.it; contiamo di pubblicarlo ogni sera, da giovedì 6.

Intanto, Buen Camino!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>