L’Appennino pesarese diventa Happennino: ecco la prima edizione del “Festival dell’Entroterra”

di 

5 settembre 2018

Presentazione HappenninoPEGLIO – Venerdì 7 settembre parte la prima edizione di Happennino – Festival dell’Entroterra. “È l’occasione giusta per far accadere qualcosa in Appennino – hanno detto nella conferenza stampa di presentazione Andrea Angelini, Francesco Martinelli e Vittoria Podrini, organizzatori dell’evento-, fedeli al verbo inglese “to happen” è proprio questo infatti lo scopo del nostro festival. Happennino sarà l’occasione di incontrarsi, parlare e confrontarsi sulle tematiche della vita nell’entroterra. Con il confronto e il dialogo con ospiti d’eccezione e le persone che abitano il territorio cercheremo di capire di più di quello che vuol dire vivere l’Appennino”.

Alla presenza dei sindaci dei comuni coinvolti (Peglio, Sant’Angelo in Vado, Mercatello sul Metauro e Borgo Pace) è stato svelato il programma che prevede eventi in alcuni luoghi evocativi o poco frequentati dell’Appennino, che questo festival aiuta a riscoprire e visitare.

  • Si parte il 7 settembre a Sant’Angelo in Vado dove toccherà alla cantautrice Maria Antonietta tenere a battesimo Happennino nell’inusuale cornice del chiostro di Santa Maria Extra Muros con il suo spettacolo “Le imperdonabili – Lettura di poesie dall’eternità e alcune canzoni”.
  • L’8 settembre alle ore 10 sarà il centro storico di Sant’Angelo in Vado ad ospitare HOC – Happennino Orienteering Challenge organizzata in collaborazione con la società sportiva Picchio Verde.
  • Alle 15 Happennino si sposta a Mercatello sul Metauro nella chiesa di San Francesco per “Paesaggi, Cultura, Identità – Il Turismo nell’entroterra”, momento di dibattito e confronto su un tema sempre più attuale. Tra i relatori dell’incontro Filippo Gasperi, Sindaco della città di Gradara – Capitale del Medioevo, eletta “Borgo dei Borghi 2018″; Prof. Rodolfo Coccioni e Dott. Andrea Mazzoli, coordinatori del progetto “Appennino Nord-Marchigiano Aspiring Geopark Unesco”; Le Cacciatrici di paesaggi Olivia Nesci e Rosetta Borchia. Ospite speciale Maurizio Carucci, voce e leader degli Ex-Otago, che presenta il suo progetto AppenninoPOP.
  • Alle 18 a Borgo Pace, nel punto dove il torrente Meta incontra l’Auro, formando il più celebre Metauro sarà la volta del “paesologo” Franco Arminio per un incontro a metà tra un’intervista e un reading dal titolo “Poesie d’amore e di Terra”.
  • Alle 21 invece l’interprete e attore Matteo Giardini riporterà in vita Dante tra i vicoli di Castello della Pieve a Mercatello sul Metauro, proprio lì dove fu decisa la sua condanna all’esilio. Giardini leggerà il XVII canto del Paradiso della Divina Commedia, proprio quello che ricorda l’allontanamento del poeta da Firenze.
  • Domenica 9 Settembre alle ore 11 si torna a Sant’Angelo in Vado nella sede di AR Italia per un incontro dal titoloImpresa e Territorio – Storie, sfide e opportunitàdove sarà possibile confrontarsi con le storie di chi riesce ancora oggi a fare impresa nell’Appennino. Interverrano Giuseppe Collesi, patron del birrificio Tenute Collesi che in pochi anni ha scalato l’Appennino ed è diventato il birrificio artigianale italiano più premiato al mondo; Pierfrancesco Fattori, socio e amministratore della Gino Girolomoni Cooperativa, l’azienda di Isola del Piano leader nell’export di prodotti bio e alimentari biologici Made in Italy e Fausto Bonelli, titolare di Mce Elettronica e fondatore di TeamGroup, la prima rete di imprese della Provincia. Modera l’incontro Luigi Luminati, Capo Cronista de Il Resto del Carlino.
  • Appuntamento conclusivo a Peglio alle ore 16 per Happennino suona bene, dove, dalla Torre del Girone, con il panorama di tutto l’Appennino sullo sfondo saluteremo quest’edizione con un concerto al tramonto. Ad aprire l’evento il cantautore Diana, a seguire l’irrefrenabile e contagioso swing di Lorenzo Kruger, frontman dei Nobraino, che suonerà le canzoni della sua band al piano e Nada, voce trasversale della musica italiana capace di essere sempre contemporanea e di appassionare, con la sua voce, intere generazioni che si esibirà in acustico con l’accompagnamento di Andrea Mucciarelli alle chitarre.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>