Sulle note di “Ritorna a Fano” piacevole serata per il trentennale del gemellaggio con la tedesca Rastatt

di 

5 settembre 2018

Rastatt a Fano 2018

Rastatt a Fano 2018

FANO – Si è aperta sulle allegre note di “Ritorna a Fano” la piacevole serata andata in scena ieri nel piazzale dell’Associazione Ricreativa Le Fontanelle, dove quasi 200 persone si sono ritrovate per alimentare l’ultratrentennale gemellaggio esistente tra la città della Fortuna e la tedesca Rastatt. La bella e funzionale struttura situata nel cuore di Fano 2 ha infatti ospitato come meglio non si sarebbe potuto un gruppo di ben 146 rastattiani organizzato dal giornalista Harald Besinger, una delle anime di questo consolidato rapporto di amicizia.

Della nutrita spedizione proveniente dalla regione del Baden-Württemberg, che giunta a Fano domenica scorsa vi si tratterrà sino a venerdì compiendo anche qualche gita fuori porta alla scoperta del territorio provinciale, fa parte anche il vice sindaco Arne Pfirrmann. A fare gli onori di casa c’erano il sindaco Massimo Seri, l’assessore Caterina Del Bianco e il presidente di Amici Senza Frontiere Massimiliano Barbadoro, che hanno ricevuto la graditissima visita di altre due figure chiave di questa relazione nata nel 1985.

Vale a dire il primo cittadino di allora Gustavo Mazzoni e il fanese d’adozione Paolo Carosa, entrambi promotori dell’iniziativa di 33 anni fa e quest’ultimo pure di altri progetti di carattere sociale come il riuscitissimo “Foresta Nera-Mare Blu” in ambito di disabilità in partnership coi Servizi Sociali del nostro Comune. Proprio lui ha inizialmente preso il microfono per lanciare la canzone dedicata a Fano e cantata nella nostra lingua dagli amici di Rastatt.

Questo il testo da egli stesso composto, sull’aria di “Ciao Mare” di Raoul Casadei: “Spiaggia splendente, terra di sole/Cielo turchino, culla d’amore/ Bello è il tuo mare, che tutt’ebbrezza/Vivaio di fiori, e di giovinezza/Tutto un sorriso, canta ogni cuore/Bimbe graziose in cerca d’amore/Ed ogni sera si sente cantar/Oh Fano bella io voglio tornar” con ritornello “Ritorna a Fano, se vuoi sognare/Ritorna a Fano, se ti vuoi innamorare/Sulla barchetta andrem ed il mare ci cullerà/Ritorna a Fano, se tu vuoi la felicità”.

A svolgere il ruolo di interprete nel corso dei saluti di rito è stato Matteo Scarano, un italiano residente a Rastatt volto noto ai tanti fanesi che si sono recati nella città tedesca. Compresi quelli presenti nella folta rappresentanza di Amici Senza Frontiere, che dal 1999 porta avanti i legami con le gemellate. Ad essi si sono aggiunti anche il presidente dell’Ente Carnevalesca Maria Flora Giammarioli e quello della ProLoco Fanum Fortunae Etienn Lucarelli, pronti ad invitare i rastattiani alle rispettive manifestazioni.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>