A piedi da Roma a Fano come duemila anni fa. Domani a Rimini si conclude l’ “Expeditio Magna” della Decima Legio che ha ripercorso l’antica via Flaminia in abiti legionari

di 

14 settembre 2018

L'accoglienza al Comune di Fano

L’accoglienza al Comune di Fano

FANO – Sono partiti da Roma domenica 2 settembre e percorrendo tutta l’antica via Flaminia sono arrivati sotto l’Arco d’Augusto nella giornata di ieri. Stiamo parlando dell’associazione culturale Decima Legio, già conosciuta nella città della Fortuna, grazie alla partecipazione a Fanum Fortunae – Fano dei Cesari di quest’anno, che si è cimentata in un’impresa davvero interessante denominata Expeditio Magna.

Dopo 2000 anni dall’ultima volta, la via Flaminia è stata ripercorsa nella sua interezza da legionari romani che sono partiti dal Campidoglio e in 12 tappe con una media di 24 chilometri al giorno, hanno percorso 330 chilometri fino ad arrivare a Fano. L’impresa terminerà domani quando il gruppo arriverà sotto l’Arco d’Augusto di Rimini.

“Abbiamo deciso di intraprendere questa piccola impresa – ha spiegato Giuseppe Cascarino, presidente della Decima Legio -, per cercare di valorizzare quella che un tempo era una via fondamentale per muoversi in Italia e che ancora oggi potrebbe rappresentare un indotto turistico molto importante. Se tutti i Comuni, come sta facendo Fano nel suo tratto, si prendessero cura della via in questione, cercando di creare una sorta di percorso Ciclo-Pedonale, via Flaminia potrebbe diventare una specie di Cammino di Santiago. Con questo viaggio cerchiamo di lanciare questa idea e di sensibilizzare cittadini e amministratori. Ringraziamo il Comune di Fano e la Proloco che ci hanno dedicato un’accoglienza davvero calorosa, ma anche la cittadinanza che ci ha fatto sentire come se fossimo a casa”.

“Un’iniziativa davvero interessante – ha commentato l’assessore Marco Paolini – che trova riscontro nei progetti dell’amministrazione comunale. Basti pensare che nel Piano Strategico, tra le altre cose, la valorizzazione della via Flaminia è già stata inserita da tempo come elemento unificatore di tutta la Vallata”.

“Accogliamo con grande piacere idee come queste – ha concluso il presidente della Proloco di Fano, Etienn Lucarelli -. Un modo per continuare a parlare di Fanum Fortunae – La Fano dei Cesari e soprattutto una proposta che potrebbe giovare seriamente in termini turistici e storico culturali alla nostra città”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ecco il dettaglio delle tappe:

1- Roma-Riano domenica 2 settembre
2- Riano-Civita Castellana lunedì 3 settembre
3- Civita Castellana-Ocriculum martedì 4 settembre
4- Ocriculum-Carsulae mercoledì 5 settembre
5- Carsulae-Massa Martana giovedì 6 settembre
6- Massa Martana-Bevagna venerdì 7 settembre
7- Bevagna-Nocera Umbra sabato 8 settembre
8- Nocera Umbra-Sigillo domenica 9 settembre
9- Sigillo-Cantiano lunedì 10 settembre
10- Cantiano-Acqualagna martedì 11 settembre
11- Acqualagna-Fossombrone mercoledì 12 settembre
12- Fossombrone-Fano giovedì 13 settembre
13- Fano-Cattolica venerdì 14 settembre
14- Cattolica-Rimini sabato 15 settembre

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>