F1 Gp di Russia, pole a sorpresa di Bottas davanti a Hamilton: prima fila tutta Mercedes

di 

30 settembre 2018

Bottas (screenshot tratto da Sky)

Bottas (screenshot tratto da Sky)

SOCHI (Russia) – E’ di Valtteri Bottas la pole del GP di Russia, il finlandese a sorpresa “brucia” il compagno Hamilton per una prima fila tutta Mercedes, terza piazza per Vettel, distanziato di oltre mezzo secondo, davanti a Raikkonen, che paga addirittura quasi un secondo da Bottas. Una qualifica decisamente difficoltosa per le due Ferrari, che molto probabilmente avrebbero avuto ancora più problemi se le due Red Bull non fossero arretrate per la penalizzazione dovuta alla sostituzione dei motori sia per Verstappen sia per Ricciardo.

Hamilton, da parte sua, ha provato come sempre a imporre la sua legge, ma un leggero dritto nell’ultimo tentativo, non gli ha permesso la conquista dell’ottantesima pole in carriera. Poco male, il campione inglese ha confermato anche oggi a Sochi di aver messo nel mirino il quinto titolo. Sul fronte Ferrari lo spettro di un altro sogno che svanisce si fa purtroppo sempre più concreto, peccato perché come abbiamo ripetuto più volte negli ultimi gran premi, gli uomini di Maranello hanno “preparato” a Vettel una macchina vincente, che il pilota tedesco non ha saputo valorizzare in troppe occasioni, come sappiamo, con errori nati da un nervosismo che non sono da un campione come lui. Va bene che la gara è domani, che tutto può ancora succedere, che come ripete ostinatamente il Team Principal Arrivabene, in Ferrari non si “molla” fino alla fine, ma obiettivamente “regalare” tante occasioni a un Hamilton stratosferico e a una Mercedes in crescita di competitività, il risultato è quello che i milioni di fans del Cavallino hanno sotto gli occhi.

Scorrendo la classifica di queste qualifiche in terza fila troviamo un grande Magnussen con la Sauber-Alfa Romeo, affiancato da un sempre veloce Ocon con la “nuova” Racing Point Force India. Il giovane promettente francese ha dimostrato ancora oggi che sarebbe veramente un peccato se la prossima stagione non riuscisse, come stanno le cose al momento, a non essere più in F.1. Ottima quinta posizione per il neoferrarista Leclerc, che se pur soppravvanzato dal compagno Magnussen, ha fatto vedere la sua classe con la Sauber-Alfa Romeo, al suo fianco Perez con l’altra Force India. Grosjean con la Haas-Ferrari, conquista una brillante nona posizione, precedendo il compagno Ericsson, a conferma che il Team  americano è  la vera rivelazione di questo campionato. Le conferme o le smentite le sapremo domani quando nel parco divertimenti di Sochi si spegneranno i semafori alle 13.10, orario dettato dalle differenze di fuso orario, come sempre in esclusiva Sky.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>