Che successo per la prima Coppa Faro: il ritorno delle corse a Pesaro. FOTO e VIDEO

di 

14 ottobre 2018

PESARO – Grande successo per la 1^ edizione della Coppa Faro, la gara nazionale di velocità in salita per Autostoriche, che dopo 48 anni ha riportato lo spettacolo dei motori sulla Panoramica San Bartolo a Pesaro. Come abbiamo ampiamente riportato durante questo week end di grande spettacolo su PU24, la gara ideata dal pilota pesarese Alessandro Rinolfi, campione plurititolato di Autostoriche sia in pista che in salita, si è potuta realizzare grazie alla disponibilità delle maggiori istituzioni ed enti locali, a partire dal Comune e dal sindaco Matteo Ricci, dall’Assessorato al Benessere, con delega allo Sport, dalla Provincia di Pesaro e Urbino, dall’ente Parco San Bartolo ed al Rotary Pesaro Rossini.

Fondamentale l’appoggio e la partecipazione appassionata delle realtà motoristiche locali: ACI Pesaro-Urbino, Terra di Piloti e Motori e Moto Club Tonino Benelli. Alessandro Rinolfi e lo Staff della “P&G Racing” la società specializzata in eventi motoristici che ha realizzato tecnicamente la gara, durante le premiazioni dei piloti tenutesi presso il Ristorante “Il Falco”, hanno voluto aggiungere ai ringraziamenti le tante aziende pesaresi che hanno supportato la Coppa Faro, estendendo la propria gratitudine alla Protezione Civile, alla Croce Rossa, alla Polizia Locale, a tutte le forze dell’ordine.ed ai volontari che si sono adoperate alla realizzazione dell’evento.

Le corse in salita sono una delle specialità più antiche, entusiasmanti e seguite delle competizioni automobilistiche, e lo ha dimostrato l’affluenza di pubblico che ha assistito, fin dalle prove di sabato ed alla gara, sia nelle zone riservate lungo il percorso come nel paddock di Campo di Marte a Baia Flaminia, dove è stato possibile ammirare da vicino i bolidi. Il primo ad iscrivere il proprio nome nell’Albo d’Oro della “nuova” Coppa Faro è il Campione Europeo Uberto Bonucci, il driver toscano con la sua Osella PA9 B.M.W. da oltre 300cv, ha ipotecato la vittoria fin dalle prove di sabato. Sul secondo gradino è salito Giuliano Loris Peroni, il fiorentino anche lui plurititolato, con la sua rossa Osella PA3, ha rispettato il pronostico delle prove. Terza piazza per il pilota di Osimo Antonio Angiolani, in gara con la stupenda March F.3. Ha onorato la “sua” gara Alessandro Rinolfi, come di consueto con una performance di rilievo, supportato dalla sua piccola ma grintosissima Morris Mini Cooper di 1.300 cc. ha ottenuto la 14^ posizione assoluta, vincendo la Classe 1.300 e piazzandosi secondo di Categoria, mettendosi alle spalle vetture, come spesso gli accade da oltre trent’anni vetture più potenti. Buona anche prestazione dell’altro pilota pesarese al via, Roberto Domenichelli, per la prima volta al volante della Peugeot 205 Rally, dimenticata in fretta la sbavatura delle prove, si aggiudica il gradino più alto della Classe 1.400, oltre al terzo posto nella Categoria “4-J2”. Entusiasmanti per il pubblico anche le performance di tutti i 41 piloti che hanno preso il via questa mattina alle 9, dopo la parata delle Auto d’Epoca, Sportive e di interesse storico, un corteo di “apripista” che ha scaldato l’entusiasmo del pubblico. Il percorso realizzato dalla “P&G Racing” secondo i rigidi dettami di sicurezza imposti dal ACI Sport, hanno fatto sì, che anche alcune uscite di strada durante le prove di ieri, si siano risolte con danni solo per le vetture. Sempre per la sicurezza l’organizzatore ha deciso l’accorciamento di qualche metro del percorso per le due manche gara. L’Assessore al Benessere Mila Della Dora, il Presidente dell’Ente Parco San Bartolo, Davide Manenti, che coadiuvati dalla Direttrice di ACI Pesaro-Urbino Dott.ssa Antonella Mati e dal Presidente di Terra di Piloti e Motori Ingegner Alberto Paccapelo, dopo aver premiato i piloti, hanno rinnovato fin da ora il loro appoggio ad Alessandro Rinolfi ed allo Staff della P&G Racing, per la Coppa Faro… 2019.

LE FOTO

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

I VIDEO

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>