Vis Pesaro, che colpo: Abou Diop al 92′ regala a Bolzano la quarta vittoria esterna a fila (1-0 al Sudtirol)

di 

18 novembre 2018

SUDTIROL – VIS PESARO 0-1
SUDTIROL (3-5-2): Offredi; Ierardi, Casale, Della Giovanna; Tait (43′ st Mazzocchi), Morosini, Berardocco (1′ st De Rose), Fink (15′ st Turchetta), Fabbri; De Cenco, Costantino. A disp. Ravaglia, Costigliola, Antezza, Vinetot, Turchetta, Boccalari, Procopio, Zanon, Oneto. All. Zanetti
VIS PESARO (3-4-3): Tomei; Pastor, Briganti, Gennari; Hadziosmanovic (41′ st Rossoni), Paoli, Botta, Rizzato; Petrucci (22′ st Diop), Olcese, Baldé (23′ st Kirilov). A disp. Bianchini, Gianola, Boccioletti, Romei, Cuomo, Di Nardo, Buonocunto, Gabbani, Tessiore. All. Colucci
ARBITRO: Giordano di Novara 5,5
RETE: 47′ st Diop
NOTE: giornata fredda ma soleggiata, terreno di gioco in buone condizioni, spettatori 1.600 circa con una settantina di pesaresi; ammoniti Fabbri, Turchetta, De Rose, Paoli, Gennari, Briganti, Rizzato; angoli 6-4, recupero 1+2

BOLZANO – Colpo Vis Pesaro. A Bolzano, tana dell’ambiziosissimo Sudtirol, i ragazzi di Colucci colgono la quarta vittoria consecutiva lontano dalle mura amiche. E che vittoria. Il valore degli avversari rende l’exploit corsaro speciale. Assieme al fatto che il gol vittoria sia arrivato sul gong, nell’ultima azione disponibile, grazie ad Abou Diop che ha negato a Offredi il decimo clean sheet stagionale. Sì, perché i ragazzi di Zanetti, che quest’anno faticano a segnare, hanno la seconda miglior difesa del torneo. Una difesa che ha retto anche senza Vinetot, in panchina per onor di firma, fino al secondo dei 2 minuti di recupero concessi da Giordano di Novara, arbitro-portafortuna visto che è lo stesso che diresse Castelfidardo-Vis, la gara che lo scorso 6 maggio ha riportato Pesaro in C 13 anni dopo.

Nell’occasione ci sono state delle proteste per un contatto Diop-Della Giovanna, ma l’impressione è che il senegalese abbia fatto valere l’astuzia spostando il giovane difensore avversario. Avversari che sono stati anche sfortunati, per via di due legni colpiti a Tomei battuto (De Cenco nella prima metà, De Rose nella ripresa, ma hanno rischiato grosso sui tiri ravvicinati di Baldé e Hadziosmanovic, al culmine di belle azioni corali vissine.

Vis che si porta nelle alte sfere della Serie C girone B a quota 19. E domenica, alle 14.30 al Benelli, arriva la capolista Fermana. Tanta roba.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>