E’ morto il dottor Carlo Borini. Era coordinatore dell’Ambito Territoriale Sociale n. 6 di Fano

di 

3 dicembre 2018

Riccardo Borini insieme ai sindaci dell'Ats 6

Riccardo Borini insieme ai sindaci dell’Ats 6

FANO – Questa notte, dopo una lunga malattia, il dottor Riccardo Borini, Coordinatore dell’ Ambito Territoriale Sociale n. 6 di Fano. Riccardo Borini, al momento dell’insediamento  a Fano nel Giugno 2016, aveva già alle sue spalle una ricca storia personale di impegno sociale  e politico a favore delle minoranze e degli emarginati.

Sul territorio dell’ATS 6 aveva portato una nuova visione nel lavoro nel mondo del sociale promuovendo il coinvolgimento del territorio e la costruzione della rete sociale, accanto alla gestione ordinata ed efficace di tutte le complesse procedure burocratiche necessarie ai numerosi adempimenti regionali e ministeriali in capo all’ente.

Presente sul lavoro fino a pochi giorni prima che la malattia lo costringesse a fermarsi, la scomparsa di Borini rappresenta una grave perdita per tutti i Comuni che compongono l’ ATS 6 e per tutto il mondo associativo presente sul territorio, che avevano trovato in lui un attento ascoltatore.

La presidente del Comitato dei Sindaci dell’ATS 6, Ass Marina Bargnesi, tutti i Sindaci dei 9 Comuni , tutto il personale dell’ufficio dell’ ATS6 si stringono intorno alla famiglia e ne danno il triste annuncio, esprimendo una profonda gratitudine per l’ intenso impegno profuso in questi anni.

Le esequie si terranno domani 4 dicembre nella sua città di residenza, Falconara Marittima, alle ore 15, presso la chiesa parrocchiale del S.S. Rosario. La camera ardente è allestita invece già da questo pomeriggio alle 15 nella Casa Funeraria Pieroni in via Marconi 112, sempre a Falconara Marittima.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>