E’ 1-1 tra Rimini e Vis: Petrucci al 90esimo risponde al rigore di Candido

di 

22 dicembre 2018

I tifosi pesaresi al Romeo Neri

I tifosi pesaresi al Romeo Neri

RIMINI – Il 56esimo derby fra Rimini e Vis Pesaro finisce 1-1. I pesaresi vanno al Natale sull’onda di un terzo pareggio consecutivo costruito sul rigore del riminese Candido al 50esimo minuto riacciuffato dal pareggio al 90esimo di Petrucci. Colucci schiera diverse novità assolute – le prime da titolare del 19enne Gabbani e dell’ultimo arrivato Testoni (in luogo degli infortunati Botta e Rizzato) – in  una partita bloccata per mezzora e che ha visto la prima palla-gol arrivare al 37’: quando Tessiore colpisce la traversa su zuccata di testa imbeccata da ottimo assist di Gabbani. Un minuto dopo il Rimini rimane in dieci uomini (espulso Ferrani per doppia ammonizione), ma i romagnoli vanno all’arrembaggio di un secondo tempo in cui trovano il vantaggio al 50esimo minuto grazie ad un generoso rigore comminato per contatto veniale di Pastor su Guiebre. Dal dischetto Candido fa 1-0. Per 40 minuti si gioca a una porta con la Vis costantemente attorno all’area di rigore, ma senza sfondare. Fino al 90esimo. Quando Petrucci trova il sinistro letale su palla in uscita d calcio d’angolo. Nei cinque minuti di recupero la Vis ha ben cinque occasioni per vincere con Balde, Petrucci, Diop, Marchi e c’è perfino un autogol annullato per fallo di Diop su Brighi.

RIMINI – VIS PESARO 1-1

RIMINI (4-2-3-1): Nava; Bandini, Ferrani (43’pt Brighi), Marchetti, Petti; Montanari, Alimi; Guiebre, Candido, Arlotti (15’st Simoncelli); Volpe (30’st Buonaventura). All. Acori

VIS PESARO (3-4-1-2): Tomei; Pastor (21’st Hadziosmanovic), Briganti, Gennari; Petrucci, Paoli (36’st Romei), Gabbani (9’st Balde), Testoni (36’st Buonocunto); Tessiore (21’st Marchi); Olcese, Diop. All. Colucci

ARBITRO: Gualtieri di Asti

Reti: 5’st Candido (rig.), 45’st Petrucci

Note: spettatori 2700 circa. Espulso: 38’pt Ferrani per doppia ammonizione. Ammonito Ferrani, Olcese,  Paoli, Testoni

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>