Camionisti, aumentano le deduzioni forfetarie. Risparmio tra 800 e 2mila euro all’anno per trasporti fuori dal proprio comune

di 

18 gennaio 2019

CAMIONPESARO – Un risparmio tra 800 e 2mila euro all’anno. Non è certo la risoluzione di tutti i problemi ma è già qualcosa. CNA Fita di Pesaro e Urbino esprime soddisfazione per l’aumento da 38 a 51 euro all’anno delle deduzioni forfetarie delle spese non documentate per gli autotrasportatori che effettuano personalmente i trasporti in conto terzi oltre il confine del comune dove è registrata la sede dell’impresa.

L’importo di 51 euro, che si riferisce al periodo di imposta 2017, accoglie dunque le richieste della categoria avanzate da CNA FITA nei mesi scorsi.

Per i trasporti effettuati invece all’interno del comune dove è registrata l’impresa la deduzione è di 17,85 euro.

“In base alle nostre stime – spiega Riccardo Battisti, responsabile provinciale di CNA-Fita – i trasportatori che avranno i requisiti richiesti potranno beneficiare di una riduzione complessiva del carico fiscale, tra Irpef e Inps, che va dagli 800 ai 2mila euro all’anno. Anche se poco, crediamo sia un piccolo, ma importante, segnale di attenzione. E ribadiamo nell’occasione l’importanza di aderire ad una associazione come la CNA che non solo tutela i propri associati ma che lavora anche nell’interesse generale della categoria”.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>