Vis Pesaro alla prova della Ternana. Al ‘Liberati’ con fiducia (sabato ore 14.30) contro l’inquieta big rossoverde

di 

25 gennaio 2019

Tomei, grande protagonista nella gara d'andata con la Ternana

Tomei, grande protagonista nella gara d’andata con la Ternana (Foto Filippo Baioni)

PESARO – Terza partita in una settimana per la Vis Pesaro che dopo esser tornata a muovere la classifica (1-1 nell’infrasettimanale con la Samb) va nella tana delle ‘Fere’ rossoverdi. Sabato alle 14.30 trasferta al ‘Liberati’ di Terni contro una Ternana che si sta progressivamente trasformando da grande favorita del campionato a grande delusa. Metamorfosi derivata dalla picchiata di risultati (due sconfitte nelle ultime due partite, quattro ko nelle ultime sette) e di classifica (ora la Ternana è a -16 dalla capolista Pordenone sebbene abbia ancora due partite da recuperare). Un’involuzione impronosticabile guardando una rosa che sciorina nomi pesanti come Marilungo, Walter Lopez, Diakité, Defendi, Vantaggiato e che al lungodegente Vives ha ovviato in questa stagione di mercato aggiungendo un altro pezzo pregiato per il centrocampo come Paghera.

Involuzione impronosticabile soprattutto per tutti quei pesaresi che ricordano il match dell’andata al Benelli. Quando la Vis fu chiamata ad uno sforzo immane per arginare i rossoverdi sullo 0-0 col contributo decisivo del portiere biancorosso Tomei. Ternana che non va e che ha cambiato allenatore: via un maestro della panchina come Gigi De Canio, dentro un altro nome pesante come Alessandro Calori. Che avrà il suo debutto casalingo al Liberati contro la Vis dopo che l’esordio a Salò è stato traumatico: sconfitta 3-2 con la Ternana passata prima in vantaggio e poi rimasta in nove uomini per le espulsioni di Lopez e Bergamelli che hanno agevolato la vittoria dei gardesani.

La Vis se la vedrà dunque contro un avversario di spessore e con le spalle al muro dal non poter più sbagliare. Colucci prepara la sfida con il rientro di Lazzari dall’influenza in quella che potrebbe essere l’unica variazione rispetto alla squadra che non è dispiaciuta nell’1-1 con la Samb. Non convocato Rossoni (febbre), Buonocunto e Balde. Per il ’99 ispano-senegalese si prospetta uno stop di almeno un mese e mezzo dopo la visita specialistica alla cronica infiammazione al perone dell’attaccante. Si sta valutando se intervenire o meno chirurgicamente.

Nella Ternana difesa da inventare per le squalifiche di Lopez e Bergamelli e l’indisponibilità di Fazio, oltre a quella di Furlan a centrocampo assieme al lungodegente Vives. Ternana che intanto si è rinforzata a centrocampo col classe ’96 Palumbo arrivato in prestito dalla Sampdoria (che ne deteneva il cartellino) dopo una prima parte di stagione giocata in B alla Salernitana.

La Vis ritrova un arbitro che collega ad una delle pagine più belle di questa stagione: Ayroldi di Molfetta che diresse Vis-Fermana 3-0 di novembre.

Le probabili formazioni:

TERNANA (3-4-3): Iannarilli; Gasparetto, Diakité, Hristov; Rivas, Paghera, Pobega, Defendi; Marilungo, Vantaggiato, Bifulco. All. Calori

VIS PESARO (3-4-1-2): Tomei; Pastor, Briganti, Gennari; Petrucci, Paoli, Botta, Rizzato; Lazzari; Diop, Guidone. All. Colucci

ARBITRO: Ayroldi di Molfetta

Il programma della 23^ giornata (sabato 26 gennaio):

Alle 14.30

Ternana – Vis Pesaro

Fermana – Renate

Gubbio – Teramo

Pordenone – Rimini

Sambenedettese – Giana Erminio

Sudtirol – Virtus Verona

Alle 16.30

Monza – Ravenna

Triestina – Albinoleffe

Alle 18.30

Imolese – Fano

Alle 19 (diretta su RaiSport)

Vicenza – FeralpiSalò

CLASSIFICA:

Pordenone 46; Triestina 36; Fermana, Imolese 35; Ravenna 32; Vicenza, Sudtirol, Sambenedettese*, FeralpiSalò 31; Ternana**, Vis Pesaro, Monza 30; Gubbio 27; Fano, Teramo, Rimini*23; Renate 21; V. Verona, Giana Erminio 19; Albinoleffe 18 (*: una gara in meno)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>