A Palazzo Antaldi la «riconoscenza per meriti letterari e culturali» a Paolo Teobaldi

di 

15 febbraio 2019

unoPESARO – All’autore pesarese Paolo Teobaldi l’attestato di riconoscenza per meriti letterari e culturali, consegnato da Matteo Ricci a Palazzo Antaldi: «Vive profondamente la città con la sua bici, in tutti gli angoli del centro e del mare. Dentro i suoi libri c’è una grande capacità letteraria ma anche l’amore per Pesaro. Che spesso fa da cornice alle sue storie: Teobaldi riesce a respirarne l’anima», evidenzia il sindaco. Anche per questo «c’è la volontà di costruire alcuni percorsi in città ricercando i luoghi, veri o ispirati da spazi autentici, che si ritrovano nei suoi romanzi. E non esistono luoghi senza le persone che li abitano». Ancora: «Dobbiamo avere la capacità di riconoscere i grandi pesaresi costantemente, valorizzando i figli migliori di Pesaro».

Quindi la lettura della motivazione, che menziona l’opera letteraria dello scrittore «capace di narrare le trasformazioni culturali e sociali italiane, attraverso storie ambientate in gran parte a Pesaro. Attingendo alle tradizioni antiche e moderne della novellistica, innervando la sua lingua con il dialetto, intriso di cultura collettiva. Arricchendolo con l’esperienza dei suoi maestri ideali, tra cui Levi e Gadda». Un lavoro che «mette in circolo la cultura orale e scritta, con immaginazione limpida e ingegno linguistico. Partecipando  così in modo laborioso alla vita sociale della città che ama». Aggiunge il vicesindaco Daniele Vimini: «Teobaldi tratta la parola in termini di autenticità e versatilità. Aspetti necessari e non in contrapposizione. L’elasticità nel raccontare e comprendere il presente è uno dei migliori insegnamenti del suo lavoro letterario».

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>