Pesaro continua a festeggiare il Non-Compleanno di Rossini. Gli appuntamenti in città di mercoledì e giovedì

di 

27 febbraio 2019

Rossini secondo l'illustratore Baronciani

Rossini secondo l’illustratore Baronciani

PESARO – Giorno dopo giorno il calendario della Settimana Rossiniana continua a offrire i suoi appuntamenti. Mercoledì 27 febbraio (ore 21) all’Auditorium Pedrotti, AMAT propone un appuntamento internazionale: “I Maestri” South Korean Voice Orchestra (47 elementi) diretti da Jaemoo Yang, con Angelina Kim al pianoforte e Alberto Casadei al violoncello, special guest; l’affascinante programma è dedicato a ‘Rossini (e non solo) per coro’. Il concerto è a ingresso libero.

Giovedì 28 alle 10.30, all’Ospedale San Salvatore, un concerto che la Filarmonica Gioachino Rossini dedica ai pazienti del reparto di Pediatria perché la musica può portare benessere a chi sta vivendo situazioni di disagio come la malattia. L’esibizione – Ana Julia Badia Feria violino, Cristina Flenghi flauto, Jean Gambini contrabbasso – sarà arricchita dalla narrazione di Silvia Sinibaldi e dai disegni di Twenty one Avenue (Riccardo Rossi). ‘Rossini in pediatria’ è realizzato in collaborazione con Azienda Ospedaliera San Salvatore di Pesaro, ABIO Associazione Bambini in Ospedale e il Comune di Pesaro.

Alle 11 al Teatro Rossini, la prova generale de La cambiale di matrimonio riservata alle scuole superiori. Musica e giovani, dunque, per la farsa comica in un atto su libretto di Gaetano Rossini e musica di Rossini che verrà rappresentata venerdì primo marzo.

Il calendario dell’ultimo giorno di febbraio – data del ‘Non’ Compleanno del compositore in mancanza di anno bisestile – si conclude alle 18 alla chiesa della Santissima Annunziata con la presentazione di un progetto editoriale firmato Feltrinelli Kids, che nasce per raccontare il fascino del mondo di Rossini ai ragazzi delle scuole medie. Rossini! è il libro di Matthieu Mantanus con le illustrazioni di Alessandro Baronciani. L’accoppiata creativa promette davvero bene: Mantanus è il giovane direttore d’orchestra belga-svizzero-italiano che a 40 anni ha già una carriera prestigiosa ed è abituato a scrivere di musicisti (questo è il suo terzo libro; i primi due ruotavano attorno a Beethoven). Alessandro Baronciani è fumettista, illustratore, art director, grafico e musicista; classe 1974, è pesarese di nascita ma milanese d’adozione. La storia è quella di tre ragazzi che mentre assistono alla Gazza Ladra a teatro, incappano in una presenza misteriosa; insomma, quasi un giallo. All’incontro del 28 febbraio saranno presenti autore e illustratore, modera Alberto Pancrazi; ingresso libero.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>