Nuovi bagni pubblici (a 50 centesimi) in viale Zara e via Oberdan, il Comune stanzierà 150mila euro

di 

6 marzo 2019

PESARO – «Andiamo avanti con il Piano sui bagni pubblici», dice Matteo Ricci. Il sindaco, sul punto, si era detto «non soddisfatto» della situazione in città. Lo ha ribadito di recente anche nella cena in famiglia a casa Baldassarri: «Quelli gratuiti non funzionano, anche per la maleducazione delle persone. Sono un brutto biglietto da visita». Così Ricci, insieme all’assessore Franca Foronchi, opta per la soluzione a pagamento (a 50 centesimi, ndr) con «due nuove aree attrezzate in zona mare e in centro. Una in viale Zara, l’altra in via Oberdan. Comprensive degli spazi di ricarica per le bici elettriche ed altri servizi. Tra le altre cose, stiamo anche valutando l’abbinamento di postazioni bancomat: vedremo se sarà possibile».

Dalla giunta si registra, dunque, l’approvazione dello stanziamento di 150mila euro per l’operazione. Che sarà portata avanti attraverso Aspes: «Realizzeranno i bagni e li gestiranno. Intervenire sui servizi igienici era un’esigenza per i cittadini e i turisti», spiega Foronchi. Dentro il piano, con lo stesso meccanismo, c’è anche la sistemazione del bagno pubblico in zona porto. Oltre a una riqualificazione generale degli altri servizi pubblici in città. Da Aspes si prevede di concludere una prima area attrezzata già entro l’estate, iniziando contestualmente i lavori sulla seconda.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>