Caso Pica, Ricci “dal barbiere” annuncia: «Giovedì vertice in Comune con Terreal»

di 

30 marzo 2019

barbiere antonelliPESARO – Mossa di Matteo Ricci sul caso Pica: «Siamo riusciti a chiamare l’azienda a Pesaro. Giovedì ci sarà una riunione in Comune con i vertici di Terreal. Faremo il possibile per individuare soluzioni». Il sindaco lo dice in via Buozzi, alla parrucchieria per uomo di Luigi Antonelli. «E’ stato un fulmine a ciel sereno. Si tratta di un pezzo di storia, ci sono 60 dipendenti». In parallelo, Ricci continua a spingere per l’apertura di un tavolo nazionale anticrisi: «Abbiamo chiesto l’intervento della Regione e del governo. Essendo una multinazionale, abbiamo bisogno di avere al nostro fianco il ministero dello Sviluppo economico». Il sindaco affronta anche il tema nuovo ospedale: «Finalmente siamo arrivati alla situazione definita. Lunedì portiamo in consiglio la variante che consente alla Regione di andare avanti con l’iter progettuale». Puntualizza il sindaco: «A Muraglia si trasformerà l’area già costruita. Al massimo ci saranno 5 o 6 piani sopra terra. Più parcheggi, eliporto e altro». Quindi: «Il piano volumetrico, che indica ciò che si può fare, non c’entra niente con i fantarendering da 10 piani che sono stati fatti girare. E non si costruirà in territorio vergine». Poi i progetti per Vismara, le ordinanze antidegrado, le opere. Dalla nuova piazza di Candelara («la ditta va avanti come un treno. Sono avanti rispetto al cronoprogramma») alla riqualificazione del vecchio palas («a giorni partirà l’intervento sulla parte strutturale»). Sulla rotonda di Largo Tre Martiri: «Restano i dubbi. La prossima settimana faremo ulteriori modifiche. Poi monitoreremo ancora per almeno un mese. Se così migliorerà bene, altrimenti non escludo di tornare indietro». Mentre sullo stadio «faremo un incontro al Circolo della Vis nelle prossime settimane. Racconteremo insieme alla società i progetti futuri per il calcio, la Vis e il Benelli».

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>