Pesaro Rugby sconfitta 24-21 in casa della Capitolina. Punto importante nella casa della capolista

di 

1 aprile 2019

ROMA – La Paspa Pesaro torna con un punto dallo scontro contro la capolista Capitolina, ma il ritorno da Roma è pieno di rammarico. Finisce 24-21 la sfida fra i romani e i pesaresi che sono arrivati davvero a un soffio dall’impresa, segnando tre mete e rifiutando il piazzato del pareggio per andare a cercare la meta della vittoria.

Un risultato comunque positivo e impensabile non solo alla vigilia del match, ma anche dopo il primo tempo, terminato 19-0 per i romani. Pesaro si fa sorprendere troppo facilmente sui drive e perde una touche sui suoi cinque metri da cui nasce la terza meta. Si potrebbe pensare ad una Paspa rassegnata alla sconfitta, ma nel secondo tempo ecco la reazione. Per larga parte dei secondi 40 minuti gli uomini di Mazzucato stazionano nella metà campo avversaria e vanno a segno tre volte. Roma trova la quarta meta e allora a Pesaro non resta che andare all’arrembaggio negli ultimi cinque minuti. È assalto all’arma bianca, l’arbitro concede due punizioni, Pesaro va entrambe le volte per la posta grossa, ma la Capitolina è brava a difendere e a portare a casa il match.

Per Pesaro un punto d’oro che le dà la  matematica certezza che non potrà retrocedere direttamente, visto che il Benevento, ultimo in classifica non la può più raggiungere. Un punto con cui tiene a bada le tre penultime (la penultima farà i playout) a nove punti di distanza con tre sole gare da giocare e quindici punti disponibili.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>