Ricci da Pipolo Parrucchieri: «I vigili urbani collaborano, ma non possono sostituirsi a polizia e carabinieri»

parrucchierePESARO –  «I vigili urbani collaborano, ma non possono sostituirsi a polizia e carabinieri». Lo dice Matteo Ricci nella parrucchieria di Adriana Lucia Pipolo, in via Cavallotti. Evidenziando: «Non so se sarei in grado, ma mi piacerebbe molto fare lo sceriffo. E arrivare alla mattina con la stelletta, cominciando a dare gli ordini per andare a prendere i criminali e gli spacciatori. Ma il sindaco in Italia non ha questo potere. Purtroppo molta gente fa confusione». Perché, aggiunge il sindaco, «la sicurezza è di stretta competenza dello Stato. E quindi delle forze dell’ordine, dirette dal ministero dell’Interno e dal prefetto». Di sicuro, «il Comune può e deve dare una mano. Noi lo stiamo facendo». Intanto, «abbiamo investito molte risorse sull’illuminazione pubblica. E stiamo sostituendo 13mila punti luce su 16mila in città: la rete è stata potenziata e si vede meglio». Ancora: «Stiamo posizionato le telecamere un po’ ovunque: ne abbiamo già messe 70 e arriveremo a cento. Lo facciamo proprio su richiesta delle forze dell’ordine, perché sono lo strumento di aiuto migliore alle loro attività». Inoltre, «stiamo intervenendo nelle zone più degradate con le riqualificazioni. Vedi via dell’Acquedotto e area intorno alla stazione, che trasformeremo con i fondi del bando periferie». Per il sindaco, «queste sono le cose fondamentali che un Comune può fare. Ovviamente impegnando anche i vigili, ma la municipale non può fare esattamente quello che fanno i poliziotti e i carabinieri. I vigili possono aiutare, ma non possono sostituirsi alle forze dell’ordine. Proprio perché in Italia i sindaci non fanno gli sceriffi. Su questo c’è chi fa volutamente confusione, strumentalizzando. Perché per ogni cosa che succede si vuole buttare la colpa sui sindaci». Ulteriore sottolineatura: «Ho tanti difetti, ma non quello di non farmi capire. Questo è il mio pensiero e lo ripeto. Ho difeso la municipale, proprio perché già svolge tante funzioni e non può sostituirsi a polizia e carabinieri. Si deve collaborare, ma non ci si può sostituire allo Stato. Basta vivere le città per comprendere che questa è la realtà. Il resto sono polemiche inutili».

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>