Parte da Fratte Rosa la tournée del Re Lear di Skenexodia

di 

21 maggio 2019

FRATTE ROSA – Sarà in scena sabato alle ore 21 presso il convento Santa Vittoria di Fratterosa la nuova produzione Skenexodia “Lear my father” che si prepara per la tournée nazionale che toccherà molte piazze dello stivale. Quella intrapresa dal gruppo pesarese è una sfida molto complicata che testimonia il buon lavoro espresso in questi anni dal regista Luca Guerini con i propri attori, tutti professionisti provenienti da varie regioni. Il cast è composto dagli attori professionisti Andrea Alaia (Kent), Serge Moo (Lear), Antonio Valenzano (Albanatte/Cornovaglia), Sophia Zaccaron (le tre figlie) e l’unico pesarese Mattia Ciprianetti che interpreta il ruolo del Fool. Uno spettacolo decisamente moderno nella versione proposta da Skenexodia dove i ruoli vengono ridotti a cinque pur rimanendo fedeli all’originale shakespeariano, mentre l’allestimento si snoda in due location (una interna ed una esterna) nelle quali sarà il pubblico a spostarsi. Solo in questo modo si potrà infatti assistere alle vicende del monarca che, lasciando il regno alle sue tre figlie, si trova a vagare errante nel bosco preda della pazzia e privo delle sue certezze che lo avevano reso temuto e rispettato. Questa caduta viene rappresentata egregiamente dagli attori che incarnano i vari ruoli con naturalezza, con uno stile cinematografico che cattura il pubblico. Nelle nostre zone lo spettacolo verrà replicato nei prossimi mesi a Pesaro e ad Urbino.
ANDREA ALAIA (è Kent) Dal 2012 inizia la sua formazione artistica presso il Teatro Totò di Napoli per poi approfondire presso i laboratori de La Piccola Ribalta di Eduardo Zampella, Teatro Elicantropo, Fenomenologia Teatrale e Film Theatre Academy. Tra i suoi spettacoli ricordiamo i musical Pinocchio e Peter Pan a livello regionale e Bianco e Nero.
MATTIA CIPRIANETTI (è Fool) nato e cresciuto a Pesaro. Dopo aver terminato gli studi al Liceo Scientifico, ho deciso di intraprendere la strada dell’arte iniziando un corso di formazione in Dizione e Recitazione per poi proseguire gli studi con un ulteriore corso professionale di Doppiaggio a Milano, dove lavoro come doppiatore dal 2018. Dal 2015 diretto da Guerini ha interpretato: Diagrammi statistici sull’industria di marzapane, Spoon River, George Dandin, Il medico per forza, L’avaro.
SERGE MOO ( è Lear) formato da Bruno Stori presso il Teatro delle Briciole di Parma e presso Accademia Artisti a Milano con la quale ha svolto workshop con Pupi Avati, Francesco Pannofino e Eleonora Giorgi più una masterclass con Kevin Spacey a Londra. Ha recitato nello spot dell’azienda “Tonno Consorcio” diretta da Paolo Genovese e partecipato alla trasmissione Mai dire Talk negli sketch di Maccio Capatonda nonché all’evento di Dolce&Gabbana “D&Glovescomo” tenutosi il 6 luglio 2018.
ANTONIO VALENZANO (è Cornovaglia/Albanatte)Studia e pratica recitazione, sia cinematografica, televisiva che teatrale da 4 anni, frequentando prima Accademia Artisti a Roma nel 2015 e negli anni successivi fino al 2018, scuole di recitazione (2 anni presso la scuola “Il sipario” e 1 anno presso l’accademia “Unika”, entrambe a Bari. Per quanto riguarda la televisione ha partecipato alle riprese del film “Le nozze di Laura” del 2015 diretto da Pupi Avati. Per il teatro, invece, nel 2018, la messinscena della commedia “Un caso di vita apparente” di Fayad. Attualmente frequenta un corso di perfezionamento per la recitazione cinetelevisiva a Roma.
SOPHIA ZACCARON (è Regan/Cordelia/Gonerill) Sophia Zaccaron nata a Conegliano il 22.01.1991 si è diplomata in design industriale, ma da sempre ha avuto la passione per la pittura e per il teatro. Ha iniziato il suo persorso di recitazione nel 2014 con una compagnia amatoriale e successivamente si è dedicata completamente allo studio del lavoro dell’attore, concentrandosi su testi si Shakespeare e Cechov che l’hanno portata ad esibirsi con successo in diversi palchi italiani sia con ruoli principali che secondari. A livello cinematografico, ha prodotto un cortometraggio dal titolo “Amare a morire” che affronta il tema della violenza sulle donne ed ha partecipato a diversi spot pubblicitari. Il suo sogno è quello di vivere di arte e spettacolo seguendo una linea etica e meritocratica.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>