Gp Montecarlo, in qualifica volano le Mercedes davanti a Cristiano Ronaldo

di 

25 maggio 2019

MONTECARLO (Principato di Monaco) – Ancora una pole per Lewis Hamilton, che sul toboga monegasco con un ultimo giro dei suoi, cioè da fuoriclasse, ” soffoca” il grido di gioia del compagno Bottas, autore comunque di una prestazione di assoluto rilievo. Dietro ai due Superman con la super-Mercedes, c’ è Max Verstappen con una Red Bull, ricordiamo vincitrice qui nel 2018 con Ricciardo, che nel principato è stata sempre protagonista.
Ancora una giornata da dimenticare per la Ferrari, Vettel chiude al quarto posto, dopo aver pasticciato ed illuso, con una toccata ed il miglior crono in Q1. Ma quello che è sconcertante è stato l’ errore di valutazione nelle uscite dai box,  che ha eliminato in Q1 Charles Leclerc, con il risultato che il pilota di casa, partirà sedicesimo nella “sua” gara. L’ira del popolo ferrarista si è già scatenata sui social,  obbiettivamente da neutrali, un errore così, in un momento in cui si dovrebbe lavorare a testa bassa cercando di trovare una soluzione “magica” per uscire da un tunnel più profondo di quello  che si trova sul circuito di Monaco, sa di resa un assurdo dopo soli sei gran premi, per la squadra più blasonata della F.1. Non sappiamo cosa sarà in grado di fare Vettel domani in gara, ma la situazione non lascia molte speranze per idee ambiziose, anche perché oltre alle Mercedes c’ è Verstappen, signor pilota che sembra essere maturato, ed ora pronto a togliersi delle soddisfazioni.
Top Ten
A conferma che oltre alle qualità di Verstappen la Red Bull è tornata ad essere un cliente difficile per chi lotta dietro alle Mercedes, vedi Ferrari, c’ è il quinto posto di Pierre Gasly, il giovane transalpino, anche se “costretto” ad essere il secondo di Verstappen, sta dimostrando in questo inizio di stagione di andare veramente forte. Sesto un sempre positivo, almeno in qualifica Kevin Magnussen, con la Haas- Ferrari, che precede il vincitore solo scorso anno, Daniel Ricciardo,l’ italo-australiano su una pista dopo e sempre andato forte è stato assecondato da una Renault che fra alti e bassi è alla ricerca di una posizione consona al blasone della “gialla” di Francia. Grande qualifica anche per la Toro Rosso, la “cugina” di Faenza della Red Bull piazza all’ ottavo posto il russo Kvyat ed al decimo il debuttante anglo-tailandese Albon, uno dei giovani più interessanti del 2019. Fra le due ex Minardi si è inserito Carlos Sainz con la McLaren-Renault, la squadra inglese che vanta un passato glorioso, è alla ricerca di un riscatto, almeno nel campionato degli ” altri”. Domani doppia diretta Sky e Tv8 alle 15,10, per il gran premio più glamour della stagione, sul cittadino fra guardrail, yacht e Vip affacciati ai balconi dei lussuosi palazzi, spesso si è assistito a gare spettacolari, come a noiosi trenini, vedremo in quale categoria sarà quella dell’edizione 2019.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>