Indagini sui giovedì universitari di Urbino: la Polizia ferma un 23enne con hashish e ecstasy

di 

22 giugno 2019

Foto Sequestro StupefacentiURBINO – La Polizia di Urbino, nell’ambito di un’indagine finalizzata alla repressione di condotte illecite nell’ambito dei giovedì universitari, ha portato all’identificazione di uno studente 23enne, sospettato di rifornire di sostanze stupefacenti ad altri studenti dell’Università di Urbino.

In particolare nella mattina del 19 giugno, gli agenti del Commissariato, si presentavano presso la dimora del giovane, trovandolo in possesso di circa 50 grammi di hashish, già suddiviso in dosi pronte per la vendita, di alcune pasticche ecstasy e di una ingente somma di denaro, sequestrata con lo stupefacente perché ritenuta provento dello spaccio.

Il giovane, pertanto, veniva tratto in arresto e condotto davanti ai giudici del Tribunale di Urbino, che oltre a convalidare l’arresto, applicavano nei sui confronti anche una misura cautelare, richiesta dalla Procura della Repubblica.

Il fatto di cui sopra è stato ritenuto particolarmente grave dagli inquirenti anche per il rinvenimento delle pasticche di ecstasy, una sostanza a base di anfetamine che crea dipendenza, particolarmente pericolosa per la salute dei giovani, soprattutto se assunta assieme ad alcolici. Le indagini, tutt’ora in corso, sono incentrate alla individuazione della provenienza dello stupefacente rivenuto.

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>